Petro Poroshenko

In evidenza
1

Gas. Il contrattacco russo alle sanzioni UE

Dopo la paura di un nuovo autunno caldo per via della crisi si affaccia in Europa il timore di un grande freddo. Oggi la Polonia ha annunciato di aver rilevato un improvviso calo del 24% delle forniture di gas russo da parte di Gazprom, il colosso energetico pubblico di Mosca.
L’annuncio ha scosso le cancellerie europee già alle prese con i conti della guerra all’Isis che controlla le maggiori risorse petrolifere del Levante. Gazprom fornisce un terzo del gas in Europa e per molti paesi…

Blog
0

RIECCO LA NATO

La Nato rimette in chiaro l’obiettivo per cui era nata nel lontano 1949, contrastare l’espansionismo russo e proteggere i suoi stati membri europei. Il nuovo piano approvato dalla Nato in queste ore a Newport, nel Galles, “manda un chiaro messaggio: la Nato protegge tutti gli alleati, in ogni momento”. Lo dice il segretario generale, Anders Fogh Rasmussen, secondo cui la decisione “manda anche un messaggio ai potenziali aggressori: se anche dovessero solo pensare di attaccare un alleato…

In evidenza
0

Ucraina. La tregua e il dietrofront

Una tregua e un mezzo passo indietro per trovare una soluzione. L’Ucraina sembrava intenzionata a porre fine ai combattimenti, ma dopo la conversazione telefonica tra il Presidente Poroshenko e Putin l’ufficio stampa del Presidente dell’Ucraina ha chiarito oggi il suo messaggio sulla decisione di cessare il fuoco nel Donbass, sostituendo la parola “l’accordo sul cessate il fuoco permanente” a “l’accordo sul regime del cessate il fuoco”. Nel comunicato stampa aggiornato si riferisce che …

Blog
1

Ucraina. Prove tecniche di guerra Nato-Russia

A est, lungo la frontiera tra Ucraina e Russia, tira una brutta aria che ricorda i tempi della Guerra Fredda. La guerra civile che sta sconvolgendo l’Ucraina dopo la deposizione del presidente filorusso Yanukovich sembra prossima a un salto di qualità, minacciando di coinvolgere direttamente la Nato e la Russia.

Putin non fa nulla per nascondere le sue intenzioni. Dopo la Crimea vorrebbe dividere l’Ucraina, ritagliandosi la fetta di territorio dove è più forte la popolazione russofona …

In evidenza
0

Ucraina. La ‘tentazione’ sovietica di Putin

Non è solo una questione di vicinanza geografica quella tra Ucraina e Russia ma anche economica e culturale. Tutto è iniziato a novembre con il mancato accordo a Vilnius, quando Kiev decide di non firmare l’Accordo di associazione e libero scambio con l’Ue, da lì le prime proteste targate “Euromaidan” e l’escalation di tafferugli che ne è seguita fino allo scoppio della guerra. A febbraio si registrano i primi morti tra i manifestanti dopo che la Polizia inizia a sparare sui dimostranti …