Pio Marconi

In primo piano
1

PERCHÉ SÌ

Prendono vita i Comitati socialisti per il Sì al referendum. Organizzati su base provinciale, aperti…

In evidenza
1

Severino. Buemi: una legge da rivedere

Un parterre di tutto rispetto quello che questa mattina, giovedì 8, si è confrontato nella sala degli Atti Parlamentari del Senato sul tema “Un tagliando per il decreto Severino”. Il seminario, organizzato da Mondoperaio e dalla Fondazione Socialismo, ha preso spunto dal Disegno di legge (n. 1054 “Disciplina della privazione dei diritti elettorali in attuazione dell’art. 48 della Costituzione”) presentato dal senatore Enrico Buemi, capogruppo del Psi in commissione Giustizia. Un testo…

In evidenza
0

Seminario “MondOperaio”: dagli istituti di garanzia ai problemi del processo di revisione costituzionale

«Un dibattito di alto livello, nonostante la rivista sia piccola e il partito di dimensioni contenute». Con queste parole Luigi Covatta ha voluto ringraziare i relatori e coloro che sono intervenuti al seminario di ieri. Dopo aver ricordato che sono pochi i dibattiti su temi di questa natura, il direttore di “Mondo Operaio” ha sottolineato la necessità di coinvolgere l’elettorato nel processo di revisione costituzionale. Tra gli interventi vi è stato quello di Pio Marconi, docente di…

In evidenza
0

Seminario “MondOperaio”: una visione complessiva per una riforma istituzionale

Sono tanti i punti affrontati, nel corso della mattinata di ieri, durante il convegno organizzato dalla rivista “Mondoperaio”, diretta da Luigi Covatta, e intitolato “Per una Legislatura costituente”. Rapporto tra Stato e Regioni, tra Istituzioni e partiti, presidenzialismo e semipresidenzialismo, modello tedesco o francese, ruolo del Primo ministro: questi sono solo alcuni dei nodi affrontati dagli autorevoli relatori intervenuti al convegno che hanno cercato di districarsi nella matassa…

Politica
1

Responsabilità civile, Psi e Udc chiedono Suprema Corte di Giustizia per i giudizi disciplinari sui magistrati

Psi e Udc chiedono una riforma della Costituzione per istituire una Suprema Corte di Giustizia che decida per i giudizi disciplinari sui magistrati. In attesa della riforma costituzionale, i due partiti chiedono una legge ordinaria che affidi il giudizio disciplinare a collegi giudicanti scelti per sorteggio nel seno del Csm e non piu’ ad una sezione del Csm rappresentativa di correnti e partiti. Questo il senso di una proposta di legge, annunciata oggi nella sala stampa della Camera dei…