Podemos

In evidenza
Di

Catalogna. Mas davanti al giudice per ‘disobbedienza’

Si sgonfia la ‘vittoria’ dei separatisti in Catalogna e la vittoria di domenica notte è meno solida di quanto è apparsa in un primo momento. Mas è in difficoltà nel formare il nuovo governo mentre il tribunale lo chiama a rispondere di disobbedienza, abuso di potere e appropriazione indebita di fondi pubblici per il referendum simbolico del 9 novembre scorso. L’elezione del nuovo presidente è prevista per il 9 novembre prossimo, ma se entro due mesi nessuno verrà eletto, si tornerà alle urne

In primo piano
Di

Catalogna divisa

Il fronte secessionista catalano è uscito vittorioso solo in parte dalle elezioni celebrate ieri per il parlamento nella regione autonoma spagnola, dove ha conquistato il 72 per cento dei 135 seggi in palio ma non è riuscito ad ottenere la maggioranza dei voti.
Junts pel Sí ha ottenuto 62 seggi e CUP 10 seggi. Ciudadanos è emersa come seconda forza, e con i suoi 25 seggi si è imposta sulle due principali formazioni non indipendentiste della regione, il PSC (16 seggi) e il PP (11 seggi).