Porcellum

Approfondimento
0

Legge elettorale: Pd e Psi contro la bozza del “Porcellum bis”

Il lupo perde il pelo ma non il vizio. Se la precedente legge elettorale targata Calderoli era stata significativamente ribattezzata il “porcellum”, l’attuale bozza presentata dal leghista potrebbe meritare un soprannome ancora più “colorito”. Apprendista stregone con un pizzico di estrosità, infatti, Calderoli e i suoi, per dirla con le parole del segretario del Psi Nencini, sembra stiano «lavorando ad una legge elettorale fatta su misura per gli sconfitti nei sondaggi». Un “porcellum bis”…

In evidenza
5

La credibilità della classe politica passa anche per la legge elettorale

Da mesi ormai si discute, senza costrutto, della nuova legge elettorale. Alla nascita del Governo Monti, si disse che mentre i tecnici avevano il compito di concentrarsi sulla gestione ordinaria e salvarci dal precipizio, i politici di professione ed i parlamentari si sarebbero occupati di riscrivere le regole del gioco e delle riforme istituzionali. E questa necessità nasceva anche dalle istanze di un milione e duecentomila firme a sostegno di un referendum abrogativo della attuale legge…

Approfondimento
0

Legge elettorale: dove stiamo andando? Intervista al Presidente della Commissione Affari Costituzionali Vizzini

Dopo la fumata nera con la quale si sono chiusi i lavori per la pausa estiva del Comitato ristretto della commissione Affari costituzionali del Senato che si occupa della riforma elettorale, si torna a parlare del compromesso ufficioso che avrebbero raggiunto Pd, Pdl e Udc sul nuovo sistema elettorale. I lavori riprenderanno il 29 agosto e un testo base potrebbe essere pronto il prossimo 5 settembre.

Quanto ai contenuti, il compromesso sarebbe a portata di mano secondo i componenti del…

Approfondimento
0

L. elettorale: Pd e Pdl presentano le bozze. Vizzini (Psi), scommetto che non si voterà col Porcellum

Riprende il dialogo nella maggioranza ‘Abc’ sulla riforma della legge elettorale e i partiti d’opposizione, Lega e Idv, sospettano “l’inciucio” per tagliare fuori “i piccoli”. Al termine della seduta di ieri del Comitato ristretto della commissione Affari costituzionali sul tavolo della trattativa ci sono due bozze: quella a firma Gaetano Quagliariello, fatta propria dal relatore del Pdl Lucio Malan e quella, appoggiata dal partito di Pierluigi Bersani, messa a punto dall’altro relatore Enzo…

In primo piano
0

LEGGE ELETTORALE, RESTA IL MURO CONTRO MURO TRA PD E PDL

Rimane un vero e proprio muro contro muro il confronto sulla riforma elettorale. Fabrizio Cicchitto assicura che il Pdl e’ pronto al confronto “anche sulle proposte che il Pd e l’Udc vogliano avanzare” ma ritiene che al partito guidato da Bersani, o almeno a una parte di esso, sono “saltati i nervi” e si punti ad andare al voto anticipato con il Porcellum. Replica dal Pd Anna Finocchiaro che “l’atteggiamento del Pdl, che gioca su una doppia maggioranza, quella che sostiene il governo Monti e…

In evidenza
0

Calderoli ci rimette il “faccione” e presenta il Porcellum bis

Nonostante gli scandali e le scope verdi, incuranti del ripulisti di Trota e famiglia, mandando in vacca la malapolitica degli ultimi mesi, in casa Lega versione Maroni neo segretario tutto d’un pezzo ancora c’è chi ci mette la faccia. E questa volta il faccione di Calderoli mister Porcellum è servito per rilanciare, rivista e corretta, la stessa “porcata” di qualche anno addietro e che ad oggi è nostro malgrado la legge elettorale in vigore. Quello proposto da Maroni e illustrato dall’ex…

Politica
0

Direttivo del Pd: forse Bersani pronto alle Primarie aperte di coalizione

Sulle primarie Pier Luigi Bersani non farà passi indietro, ma molto probabilmente il segretario Pd si dichiarerà pronto a “primarie aperte di coalizione” e non di partito. Differenza fondamentale che permetterebbe al segretario democratico di scalzare in un sol colpo i temuti e più giovani falchi del Pd come Matteo Renzi, Giuseppe Civati o Debora Serracchiani. Tutti teoricamente in pole per la poltrona di futuro leader del Partito democratico e magari prossimo premier. E Renzi lo sa bene al…

Politica
5

Il Psi dice no e difende le preferenze

«Una proposta inaccettabile». É secco il giudizio per Riccardo Nencini. Nelle valutazioni del segretario del Psi, l’idea di modifica della legge elettorale prospettata dal Pdl non ha alcun aspetto positivo. «Non restituisce agli italiani il diritto di scegliere i parlamentari – ha spiegato Nencini – perché non prevede l’introduzione delle preferenze». Ma non è l’unico aspetto irricevibile del progetto presentato da Ignazio La Russa, Gaetano Quagliariello e Donato Bruno.

1 5 6 7