Primavera araba

In evidenza
0

L’uccellino di Twitter nella gabbia di Erdogan

Erdogan_blocca_twitterIl premier turco Erdogan è indagato per corruzione e alcune telefonate intercettate sono state pubblicate sul social network Twitter. L’Autorità per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione turca ha oscurato Twitter allo scopo di salvaguardare la reputazione del premier.

Il “sultano” di Ankara ha così deciso la soppressione di Twitter, incurante delle opinioni e dell’indignazione che solleverà nella comunità internazionale. La BTK, cioè l’autorità …

In evidenza
0

Egitto, Mubarak in attesa di essere scarcerato. I Fratelli musulmani annunciano un altro “venerdì dei martiri”

Da una parte l’imminente scarcerazione dell’ex raìs Hosni Mubarak che questa mattina dovrebbe essere, con un elicottero militare, condotto nella sua villa di Sharm el-Sheikh, sul Mar Rosso per scontare gli arresti domiciliari per un’inchiesta di corruzione. Dall’altra l’ex vicepresidente Mohammed el-Baradei che viene formalmente accusato di tradimento e che sarà sottoposto a processo per essersi dimesso pochi giorni dopo essere stato nominato vicepresidente della Repubblica araba. Queste le…

Esteri
0

La Turchia vive la sua “primavera di fuoco”. Craxi: «Erdogan ha inanellato una serie di errori»

Proprio come le primavere arabe, tutto è iniziato con un episodio apparentemente insignificante, l’occupazione del parco Gezi di Istanbul da parte di un gruppo di giovani attivisti per protestare contro l’annunciato abbattimento di 600 alberi per fare spazio alla costruzione di un nuovo centro commerciale, l’ennesimo della Turchia che cresce al tasso del 9 per cento annuo. Sono arrivati i poliziotti con sfollagente, idranti e proiettili di gomma e la Turchia si è infiammata come una tanica di…

Esteri
0

Il leader laico tunisino Chokri Belaid assassinato a colpi d’arma da fuoco. Freddo sulla primavera araba

Quattro colpi d’arma da fuoco per silenziare Chokri Belaid, il leader del più grande partito d’opposizione, i “Patrioti democratici”. I sicari hanno colpito Belaid questa mattina mentre usciva dalla sua casa. Un segnale cupo sul futuro della Tunisia a poco più di due anni dal gesto di Mohamed Bouazizi, il giovane ambulante che si dette fuoco dopo l’ennesima vessazione da parte della polizia, “incendiando” il dilagare delle primavere arabe. Si tratta di un chiaro omicidio mirato di un politico…

In evidenza
0

Egitto, a due anni dalla “Primavera araba” tafferugli nella notte a Piazza Tahrir: 16 feriti

Decine di manifestanti si stanno recando a piazza Tahrir dove oggi pomeriggio verrà commemorato il secondo anniversario della rivoluzione che ha deposto l’ex rais Hosni Mubarak. La situazione questa mattina è tranquilla, ma ancora si sente l’odore dei gas lacrimogeni lanciati in nottata dalla polizia contro i manifestanti che da ieri tentavano di scavalcare ed eliminare le barriere di cemento erette in un grande viale che sfocia sulla piazza, nei pressi della sede del Parlamento e del…

Cultura
0

A Modica “un’installazione di gelsomini” per ricordare la primavera araba

Sarà Modica la prima città d’Italia a rendere un omaggio artistico ai martiri della Primavera Araba, con un’inedita istallazione evocativa e profumata: duecento piante di gelsomini, una fiaccola accesa fino al 29 giugno e teli bianchi in ricordo degli eroi delle piazze che dal 2011 hanno infiammato il Nord Africa e il Medio Oriente. L’artista brasiliano Marcel Cordeiro è stato l’ideatore dell’istallazione-tributo “La rivoluzione del gelsomino”, ospitata nell’atrio di Palazzo San Domenico…

Esteri
1

Una nuova stagione è possibile per la primavera araba

Una tavola rotonda promossa presso la Camera dei Deputati dall’Ispi e dall’European council on foreign relations è stata l’occasione per discutere dell’evoluzione della primavera araba. Durante l’incontro è emerso come occorra superare la contrapposizione tra chi idealmente crede nell’ineluttabile processo democratico dei Paesi arabi e chi, all’opposto, teme un’incontrollabile deriva islamica. Al contrario è necessario sforzarsi di valutare la questione ponendosi nella prospettiva dei popoli…