Puglia

Blog
0

Regionali, bene le liste con i socialisti

In Campania, dove ha vinto De Luca, il PSI che sosteneva il candidato a presidente della Regione, ha ottenuto il 2,16% e un eletto Enzo Maraio. In Toscana, con la Lista Popolo Toscano, i socialisti sono arrivati al 2%; buon risultato anche in Umbria col 3,5% conquistato dalla lista Socialisti Riformisti a sostegno della vincente Catiuscia Marini. In questa regione eleggono un consigliere, Silvano Rometti. Nelle Marche i socialisti con la lista Uniti per le Marche arrivano a un ottimo 5%

Blog
0

Impresentabili. Critiche alla gestione dell’Antimafia

La campagna elettorale per le regionali entrano nel vivo, al punto che si passa direttamente ai contraccolpi, decisi e diretti. Se il partito alle redini del Governo, il Pd, fino a poco tempo fa era ottimista, ora deve vedersela con partiti e movimenti sempre più agguerriti. L’ultima mossa targata “cinquestelle” è quella sulla lista dei cosiddetti “impresentabili”, un calderone di candidati, indagati, rinviati a giudizio e imputati. Alcuni nomi, quattro della regione Puglia, sono “fuoriusciti…

In evidenza
0

Ulivi e xylella, ora ci si mette anche il TAR

“Un disastro epocale. Non solo economico, ma anche sociale e dai danni inestimabili.” Non usa mezzi termini Pantaleo Piccinno, vicepresidente Unaprol (il maggiore consorzio olivicolo italiano, ndr) – nonché presidente della Coldiretti di Lecce – in merito a quanto sta accadendo nel Salento, dove un batterio killer sta falcidiando gli ulivi, compromettendo pesantemente l’olivocoltura della zona. “La prima cosa da affrontare è la trasformazione dello stato attuale di emergenza in stato di calamità

In evidenza
0

Manovra al Quirinale, ma manca l’ok della Ragioneria

Con un giorno di ritardo rispetto al previsto il testo della legge di stabilità è approdato al Quirinale in attesa di bollinatura da parte della Ragioneria Generale dello Stato. “Adesso – si legge in una nota del Colle – sarà oggetto di un attento esame essendo per sua natura un provvedimento molto complesso”. Solo poche righe per porre fine ad una attesa quasi spasmodica attorno all’arrivo, sulla scrivania di Giorgio Napolitano, della legge di stabilità. Un’attesa che si raddoppia …

In evidenza
0

Mezzogiorno sempre più in affanno

Non sono belli per niente i numeri che escono dal rapporto Svimez sull’economia del Mezzogiorno 2014. Il Sud è indicato come “una terra a rischio desertificazione industriale e umana, dove si continua a emigrare, non fare figli e impoverirsi: in cinque anni le famiglie assolutamente povere sono aumentate di due volte e mezzo, da 443mila a 1 milione e 14mila nuclei”. Ne esce un paese “spaccato”, “diviso e diseguale dove il sud scivola sempre più nell’arretramento”. Il Pil del Sud nel 2013 è …