PUTIN

In evidenza

Ucraina, si stringe la morsa russa sulla Crimea

Un’altra bandiera russa issata. Questa volta sulla sede della marina ucraina a Sebastopoli, la “città stato”, principale base della Flotta russa del Mar Nero che, dallo scorso 16 marzo, ha proclamato la sua annessione alla Russia con un plebiscito. I circa 200 miliziani penetrati all’interno della base hanno fatto prigioniero il comandante della marina ucraina, Serhiy Haiduk: “Si tratta di circa 200, alcuni dei quali mascherati”, ha detto il portavoce della Marina ucraina, Sergei Bogdanov …

In evidenza

Anschluss. La Crimea ha scelto: ‘Russia patria nostra’

Le truppe di soldati inviati negli scorsi giorni da Putin sono state ritirate, in parte. Potremmo definirla una sconfitta. Invece il Parlamento della Crimea ha votato oggi l’adesione alla Federazione russa e per anticipare al 16 marzo, due settimane prima del previsto secondo una precedente decisione osteggiata dal governo centrale di Kiev, il relativo referendum confermativo. Il vice premier della regione autonoma della Crimea, Rustan Temirgoliev, ha annunciato il clamoroso risultato …

In evidenza

Gazprom, la “mano invisibile” di Mosca

Tutti noi stiamo assistendo, in questi giorni, alla tensione crescente tra Russia e Ucraina, senza tener conto dei tesi messaggi che si scambiano Barack Obama e Vladimir Putin. Il presidente russo ha ribadito la linea del Cremlino: difendere gli interessi di Mosca. Ma quali sono questi interessi?
La Gazprom è la più grande compagnia russa per l’estrazione e la distribuzione di gas e petrolio. Gli ultimi rilevamenti in Siberia e in prossimità del Polo Nord, su cui la Russia possiede …

In evidenza

Ucraina. Putin si ‘riprende’ la Crimea

Per Mosca le proteste che nei giorni scorsi hanno portato alle dimissioni del presidente ucraino Yanucovich e a un governo provvisorio con l’indizione di nuove elezioni in concomitanza con quelle europee il prossimo 25 maggio, sono fatti considerati come una minaccia ‘fascista’ ai confini della Russia, una minaccia da bloccare anche con le armi.

È questo il senso dell’autorizzazione all’uso della forza che Putin si è fatto rilasciare da una parlamento disciplinato e obbediente mentre …

In evidenza

Ucraina. Caccia a Yanukovich, accusato di strage

Strage. Anche per il presidente ucraino Yanukovich, l’uscita di scena comporta un’accusa terribile così come solo nell’ultimo decennio, prima di lui, era toccato ad autocrati e dittatori come Nicolae Ceausescu, Saddam Hussein, Hosni Mubarak, Muhammar Gheddafi e altri ancora.

A Kiev gli organismi statali hanno rapidamente archiviato il regime e si preparano a giurare una nuova fedeltà e così il ministro degli interni, Arsen Avakhov, ha fatto scattare un mandato di cattura sulla base di …

Blog

Ucraina. Ianukovich cede, sì a nuove elezioni

Il presidente ucraino Viktor Ianukovich e i leader dell’opposizione, grazie anche alla mediazione dei ministri degli esteri della UE, hanno firmato un accordo per indire nuove elezioni entro la fine dell’anno. L’accordo, che mette fine a durissimi scontri che avevano provocato molte decine di morti e centinaia di feriti, prevede un governo di Unità nazionale, una riforma elettorale una modifica della Costituzione che ridurrà i poteri presidenziali. La situazione è destinata comunque a …

In evidenza

Trieste torna per un giorno
a essere il centro dell’Europa

Ci sono sicuramente le questioni economiche, ma non solo, a tener banco nell’incontro che martedì 26 si svolgerà in una Trieste blindata per ragioni di sicurezza tra Putin e Letta accompagnato da Alfano e da una folta schiera di ministri. Energia, accordi commerciali, collaborazione tra organi di polizia contro la criminalità costituiranno il piatto forte dei colloqui, ma saranno più in generale la posizione geopolitica del nostro Paese e le sue relazioni internazionali che faranno …