ribasso

In evidenza

Siria, la crisi piega le Borse: è corsa ai beni-rifugio come oro e petrolio

Le crescenti tensioni fra Siria e Occidente, e il verosimile attacco lampo da parte degli Usa, stanno provocando nervosismo tra gli investitori, tanto che Wall Street e tutte le borse europee hanno chiuso al ribasso. A preoccupare invece il mercato italiano e quello europeo è l’instabilità, sempre più accentuata ed evidente, del governo Letta che ha provocato un allargamento del differenziale tra i Btp decennali e i corrispondenti bund tedeschi, facendolo attestare a 260 punti. A…

Economia

Meteo: nuvole, piogge e neve. Il colonnello Giuliacci: «Attenzione al ‘gelicidio’ al Nord. Domenica, beltempo in tutta Italia»

Nord Italia imbiancato, piogge al Centro e temperature sopra la media al Sud. È un Paese meteorologicamente diviso quello di oggi. Nel frattempo, per pulire le strade, sono stati mobilitati anche gli agricoltori della Coldiretti che sono intervenuti con migliaia di trattori utilizzati come spalaneve e spandiconcime adattati per la distribuzione del sale contro il pericolo del gelo. Per fare fronte ai disagi provocati dalla neve al Nord, Alitalia ha annunciato possibili ritardi…

Approfondimento

Voglia di cambiamento sui due lati dell’Atlantico, ma i mercati “puniscono” Obama spingendo giù la borsa

Gli Stati Uniti e l’Europa esultano per la rielezione di Barak Obama alla guida della Casa Bianca. Ma, l’entità definita genericamente “i mercati”, che ci ha abituato alle sue “incursioni” sulla scena politica globale e delle singole nazioni, interviene a “punire” la rielezione del presidente democratico. Wall Street, infatti, apre con pesanti cadute dopo la riconferma di Barak Obama all’Ufficio Ovale. E l’effetto si ripercuote anche da questo lato dell’Atlantico, sulle Borse europee. Prima…