Rosy Bindi

In evidenza

PD, finite le regionali comincia la guerra

Il ‘nuovo che avanza’, Vincenzo De Luca, già sindaco di Salerno, scelto da Renzi obtorto collo per non perdere la Campania nelle regionali, almeno una promesso l’ha già mantenuta, la querela alla presidente della Commissione antimafia, Rosy Bindi, rea di averlo inserito nella lista degli ‘impresentabili’ a 48 ore dal voto. De Luca, anche se per tre punti percentuali soltanto, ha vinto, ma ancora non si sa se potrà mai sedersi sulla poltrona che è stata di Caldoro in virtù di quella Legge…

Blog

Impresentabili. Critiche alla gestione dell’Antimafia

La campagna elettorale per le regionali entrano nel vivo, al punto che si passa direttamente ai contraccolpi, decisi e diretti. Se il partito alle redini del Governo, il Pd, fino a poco tempo fa era ottimista, ora deve vedersela con partiti e movimenti sempre più agguerriti. L’ultima mossa targata “cinquestelle” è quella sulla lista dei cosiddetti “impresentabili”, un calderone di candidati, indagati, rinviati a giudizio e imputati. Alcuni nomi, quattro della regione Puglia, sono “fuoriusciti…

In evidenza

Impresentabili. Ora la Campania nel mirino

A pochi giorni dalle elezioni regionali, un’ulteriore prova della tenuta Pd al Governo, arriva una nuova scossa a smuovere le acque dei partiti maggiori in corsa. Ieri è stata una giornata intensa di colpi e contraccolpi, da un lato la notizia che rimette in discussione l’insediamento, in caso di vittoria, di Vincenzo De Luca, poiché la Cassazione sarebbe orientata ad affidare alla magistratura ordinaria l’ultima parola all’applicazione della legge Severino, dall’altro il rinvio dell’elenco…

Blog

La lista degli impresentabili allarma i partiti

E parte la corsa alle liste pulite. Almeno a parole. Renzi e Salvini che si sbrigano ad affermare che nelle liste di candidati dei loro partiti non ci siano impresentabili. Tutto nasce dalla notizia che il catalogo dell’Antimafia è pronto. A breve la presidente della commissione, Rosy Bindi, renderà noti i nomi dei candidati alle regionali la cui storia giudiziaria non è in linea con il codice di autoregolamentazione approvato a settembre dai partiti. La verifica non è stata facile e …

In evidenza

Italicum. Al via l’epurazione dei riottosi del Pd

Terminato l’esame sull’ammissibilità degli emendamenti, 40 quelli giudicati inammissibili, la commissione Affari costituzionali inizierà le votazioni a partire da domani alle 14,30. Insomma avanti tutta. Nessuno può intralciare la corsa verso l’obietto. Con Matteo Renzi pronto a tutto. Anche alla fiducia se serve. L’ufficio di Presidenza del gruppo Pd ha deciso di sostituire i dieci membri della minoranza Dem presenti in commissione Affari Costituzionali.

In evidenza

Riforme, via libera alla Camera. Caos Forza Italia

Il terzo sì alla Camera, con 357 sì, 125 no e 7 astenuti, al ddl Boschi che torna all’esame del Senato per l’avvio della seconda lettura, fa la prima vittima: Forza Italia. Avendo ottenuto ‘solo’ 375 sì, e dunque al di sotto del quorum dei due terzi previsti dalla Costituzione per evitarlo, il cammino delle riforme prevede anche un referendum cui Renzi guarda già come ‘parola ai cittadini’ a conferma del cammino riformatore. Hanno votato a favore Pd, Ap, Per l’Italia, Scelta civica e Minoranze..