stampa

In evidenza
1

Crociata di Grillo contro i giornalisti. Il prof. Marconi: «l’antidoto è un’informazione più approfondita»

Ha la “cacciata” facile Beppe Grillo. Dopo i suoi parlamentari adesso tocca ai giornalisti definiti «gossippari e pennivendoli». “Fuori dai palazzi” sbraita il leader dei 5 Stelle. In un post sul suo blog si legge, infatti, che «il Parlamento è il luogo più sacro, di una sacralità profana, della Repubblica Italiana, ma è sconsacrato ogni secondo, ogni minuto, frequentato impunemente, spesso senza segni di riconoscimento, da folle di gossipari e pennivendoli dei quotidiani alla ricerca della…

In primo piano
0

M5S, LA GAMBARO A GIUDIZIO, IL MOVIMENTO A RISCHIO SCISSIONE E GRILLO DA’ ANCORA LA COLPA ALLA STAMPA

Il giorno del giudizio è arrivato. Oggi si deciderà se espellere o meno la “dissidente” senatrice Adele Gambaro, l’ennesima prova di forza con un onorevole cinque stelle che ha avuto l’ardire di pensare con la propria testa e dire chiaro e tondo che la linea politica dettata da Grillo non funziona, anzi che Grillo non funziona e che, peggio ancora, è lui il vero responsabile del flop clamoroso del Movimento alle amministrative. C’è aria di bufera in casa cinque stelle e alla rabbia si…

In evidenza
1

E’ la crisi bellezza. Il presidente Fieg Anselmi: «Misure d’urto per salvare l’editoria»

“Credo che ci voglia un pacchetto di misure d’urto urgenti, per le quali è rilevante il tempo entro il quale va messo in campo: nel giro di pochi mesi altrimenti crescerà il degrado nel quale già versa il settore dell’editoria. Penso ad un intervento dello Stato mirato, limitato nel tempo, con limiti di garanzia e controlli. Con quali modalità? Gli editori potrebbero ricorrere ai prepensionamenti a favore di nuovi ingressi di giovani risorse oppure allo ‘stato di crisi’”. Una exit strategy…

Cronaca
1

Diffamazione: condannato a otto mesi di carcere Giorgio Mulè, direttore del settimanale Panorama. Solidarietà bipartisan

«La miglior risposta alla mia condanna è nell’editoriale di oggi (ieri, ndr), scritto prima della sentenza: “A Palermo parte la Norimberga de’ noantri”». Con queste poche parole Giorgio Mulè ha voluto esprimersi sul social network Twitter per commentare la sentenza emessa mercoledì scorso, dal tribunale di Milano che lo ha condannato a otto mesi di reclusione per il reato di diffamazione a mezzo stampa. E che ha di nuovo sollevato la discussione sulla libertà di stampa nel nostro Paese. Che….

Approfondimento
0

Intercettazioni: la nuova legge del Pdl crea tensione tra gli schieramenti

Dopo che Enrico Costa, capogruppo del Pdl in commissione Giustizia, ha depositato quella che è stata definita una “fotocopia” del testo Alfano sulle intercettazioni, l’antica ferita è tornata a sanguinare. Nessuno si era illuso, nell’ottobre del 2011, quando il ddl dell’ex guardasigilli Alfano, oggi ministro all’Interno, si arenò alla Camera, che il tema non sarebbe riemerso alla prima occasione utile. Ora il nodo viene di nuovo al pettine, in uno scenario politico in cui, il Pdl vuole…

In primo piano
2

GRILLO OFFENDE L’ART.21 E POI PARLA DI DEMOCRAZIA

Grillo ce l’ha sempre in testa. Ne è ossessionato come una falena dalla luce. Ci gira intorno e poi ci va a sbattere contro. La stampa. Dimentico dell’art. 21 che ne tutela la libertà e ne sancisce i limiti, Grillo continua a professarsi il messia della democrazia dal basso, partecipativa, condivisa anche e proprio grazie ai media e poi ci sputa sopra. Li demonizza, farnetica sul loro occulto controllo da parte dei partiti, li evita come la peste. Sarà che non accetta il confronto, le seconde…

Esteri
1

Dimissioni del Papa: le reazioni del mondo politico e religioso

Tra sedici giorni, a partire dalle ore 20, Benedetto XVI lascerà la Cattedra e consegnerà il destino della Chiesa nelle mani del Conclave. Le reazioni dopo aver appreso l’inattesa e sorprendente notizia sono state tempestive e numerose. L’annuncio delle dimissioni del Papa ha infatti scosso non solo il Vaticano e l’Italia, ma il mondo intero. Oltre all’esaltazione del suo lavoro di teologo e di vicario di Cristo, le sensazioni che hanno accomunato le dichiarazioni giunte da tutte le capitali…