stipendi

In primo piano
Di

L’INCUBO DI GRILLO E’ REALTA’: I CINQUE STELLE SI SPACCANO SULLA DIARIA

A questo punto della partita politica sembra proprio che il peggior incubo di Grillo si stia avverando. Una scissione. O peggio a breve nei cinque stelle potremmo assistere alla nascita di due correnti contrapposte, uniformando il suo Movimento alla migliore tradizione dei Partiti italiani. Per la serie non solo il danno, ma anche la beffa. I penta stellati, infatti, in barba alla tanto sbandierata verginità politica di “cittadini”, candidi e incorruttibili per definizione, si spaccano su…

L'editoriale
Di

Taglia e cuci nello stipendio dei 5 Stelle

Sono andati alla carica sullo stipendio dei parlamentari cavalcando la tigre partorita dai giornali e dalle televisioni di sinistra e di destra. Parlavano del Parlamento italiano come del più costoso d’Europa e i giornali pubblicavano tabelle che non prevedevano per gli altri ciò che includevano per noi, che scambiavano per i nostri il lordo col netto, al quale sommavano anche strani rimborsi inesistenti, come quelli sulla casa e sul vestiario. Così i Cinque stelle, in una sorta di giuramento…

Società
Di

Stipendi, dal netto al lordo crescono del 228%: adesso basta!

I dati non sono un mistero. Ma vederli così aggiornati e ben snocciolati fa sempre una certa impressione. L’Aduc ha calcolato che per uno stipendio netto da lavoro dipendente da 2mila euro, l’azienda ne paga ben 4.559, ossia il 228% in più. La busta paga lorda, infatti, ammonta a 2.963 euro. Poi ci sono: 929 euro di Inps, 220 di accantonamento per il Tfr, 185 di Irap, 247 per la quota 13esima e 15 euro di Inail. Una mostruosità, si potrebbe pensare, per le aziende che si trovano…

Cronaca
Di

Altro che casta. Ecco i veri stipendi dei giornalisti

Altro che casta. Altro che privilegiati. Nella migliore delle ipotesi, se un giornalista precario volesse guadagnare mille euro, dovrebbe lavorare quaranta giorni al mese. Senza ferie, senza malattia, senza considerare i costi vivi sostenuti per svolgere il proprio lavoro. I dati agghiaccianti sulla situazione dei giornalisti precari sono stati presentati oggi a Roma dal coordinamento “Errori di stampa”, che ha realizzato il primo auto censimento sulla precarietà giornalistica nella Capitale.