tangenti

In evidenza
Di

Lupi si è dimesso. Rebus per la successione

Lupi non è più ministro. Sono arrivate oggi le sue dimissioni al termine dell’informativa alla Camera. Dimissioni date per “opportunità politica”, come ha detto lui stesso, visto che il suo nome non era scritto nel registro degli indagati. Il ministro si è sentito solo, isolato e non appoggiato dal Presidente del Consiglio che non ha speso una parola in suo sostegno. Una scelta obbligata evidentemente, non, come ha detto Lupi per difendere la propria famiglia, ma perché ormai messo nelle cond…

Approfondimento
Di

Nencini: Craxi ebbe
il coraggio dell’eresia

Intervista al segretario del PSI. Riccardo Nencini aveva solo 16 anni quando Craxi, nel luglio del 1976, divenne segretario nazionale del Psi dopo la sconfitta demartiniana alle elezioni del mese prima. Aveva solo 34 anni quando Craxi scelse l’espatrio a seguito dell’indagine del pool ‘Mani pulite’. Dunque parliamo con lui come si parla di vicende seguite in parte indirettamente e in parte invece vissute in prima persona.
Cominciamo dall’inizio, e cioè dalla prima …

In evidenza
Di

Roma, “Mondo di mezzo” scuote la politica

È stata denominata ‘Mafia Capitale’ perché “romana e originale, senza legami con altre organizzazioni meridionali, di cui però usa il metodo mafioso” ebbe a dire il procuratore generale Giuseppe Pignatone durante la conferenza stampa di martedì scorso in cui ha illustrato l’operazione denominata “Mondo di mezzo” – che ha fatto luce sull’organizzazione che controllava gli affari della Capitale – in seguito alle indagini effettuate dal Raggruppamento Operativo Speciale (Ros) dei Carabinieri …

In evidenza
Di

EXPO’, paura per la nuova tangentopoli

Il Presidente del Consiglio Renzi promette ancora una volta di “metterci la faccia”, mentre il commissario, Giuseppe Sala, per l’Expo sembra voler buttare acqua sul fuoco. Secondo Sala, incaricato di vigilare sula regolarità dei lavori dell’Expo, «il principale problema che ha causato ritardi è stato il maltempo». Sala, ascoltato in Commissione Antimafia, sciorina una serie di dati che sembrano essere orientati a promuovere l’Expo mentre, nel merito di ciò su cui è chiamato a rispondere …

In evidenza
Di

Finmeccanica, dalla “filosofia aziendale” ai rapporti commerciali con l’India a rischio. Maroni, Orsi? Indicato dal governo

Ricorrere alla corruzione sarebbe la “filosofia aziendale” di Finmeccanica: un’abitudine; una cosa normale, anzi “naturale”, da prendere con “disincanto”. Le 64 pagine dell’ordinanza con cui il gip di Busto Arsizio Luca Labianca decapita il vertice aziendale, non fanno sconti alla prima holding italiana. Ma, soprattutto, confermano nella sostanza quanto sostenuto dal giudice di Napoli appena un mese fa: esisterebbe un “sistema Finmeccanica” che condiziona, con la complicità di funzionari…