vittime

In evidenza
0

Lampedusa, sale il numero delle vittime. Pezzotta (Cir): «Il reato di clandestinità va abolito»

Mentre il numero delle vittime si conferma destinato ad aumentare (per ora sono 111), e la giornata di oggi è stata proclamata di lutto cittadino, il presidente del Consiglio italiano rifugiati (Cir) Savino Pezzotta ha voluto ricordare la necessità – da lui più volte avanzata, ma mai ascoltata – di prendere in considerazione che «le turbolenze in corso nel nord Africa e nel corno d’Africa e la guerra in Siria, stavano cambiando le rotte migratorie, e che le persone che fuggivano dalla guerra….

In primo piano
0

LAMPEDUSA,
ECATOMBE DI MIGRANTI

Più vicina all’Africa che all’Europa, la piccola isola di Lampedusa è già, e da tempo, in piena emergenza. Ed è proprio in questa situazione immobile e preoccupante che si è consumata l’ennesima tragedia. Anzi un’autentica ecatombe. Sono infatti oltre 130 le vittime recuperate, ma mancano altri 250 dispersi del naufragio consumatosi nella notte di mercoledì provocato, secondo le prime ricostruzioni, da un incendio. Ma se da una parte lo sdegno e la rabbia si sono levati all’unisono – dal …….

In primo piano
0

EGITTO, ALTA TENSIONE PER LA “GIORNATA DELLA COLLERA” DEI FRATELLI MUSULMANI. OLTRE 700 LE VITTIME POST SGOMBERO SIT- IN PRO MORSI

Ancora alta tensione in Egitto dopo il bagno di sangue di mercoledì scorso, in seguito allo sgombero dei due principali insediamenti dei sostenitori dell’ex presidente egiziano Mohammed Morsi, allestiti a piazza al-Nahda, nel quartiere orientale di New Cairo, e di piazza Rabaa al-Adawiyah, nel sobborgo settentrionale di Nasser City. Nel frattempo il bilancio delle vittime sembra essere destinato a salire: ad oggi sono oltre 700 i civili morti durante la repressione. Nel frattempo è stato dich…

In evidenza
1

Egitto, bagno di sangue dopo lo sgombero delle tendopoli dei sostenitori di Morsi: 525 le vittime accertate

E’ salito a 525 morti il bilancio delle vittime causate dalle violenze in Egitto, in seguito all’operazione di sgombero delle piazze de Il Cairo, intrapresa ieri mattina all’alba. La polizia egiziana ha infatti fatto irruzione nelle due principali tendopoli allestite a piazza al-Nahda, nel quartiere orientale di New Cairo, e di piazza Rabaa al-Adawiyah, nel sobborgo settentrionale di Nasser City, ove vi sarebbero state la maggior parte delle vittime. L’operazione è stata preceduta da …

In evidenza
0

Spagna, tragedia ferroviaria: sale a 80 vittime il bilancio del deragliamento

Oltre a essere indagato dalla polizia spagnola – come possibile responsabile del disastroso incidente – Francisco José Garzon Amo, il macchinista 52enne alla guida del treno Avia deragliato mercoledì sera vicino a Santiago di Compostela, è anche un amante della velocità. Solo pochi mesi fa, infatti, sul social network Facebook aveva pubblicato la foto del tachimetro di un convoglio che segnava circa 200 km/h, dispiacendosi per «non poter andare più forte, altrimenti mi fanno la multa». Quella…

In evidenza
0

Spagna, disastro ferroviario: 80 morti e oltre 178 feriti. Il macchinista confessa: «Andavo a 190 km all’ora»

Ottanta morti e centosettantotto feriti, tra i quali trentasei che versano in gravi condizioni. Non migliora il bilancio provvisorio del disastroso incidente che ha visto un treno ad alta velocità – circa 200 passeggeri – deragliare a pochi chilometri dalla stazione di Santiago di Compostela, capitale della Galizia, nel nord della Spagna. Dieci carrozze su tredici del treno sono deragliate in una curva a circa 3 chilometri dalla stazione di Santiago. La Farnesina ha reso noto che sono in cors…

In evidenza
1

Ustica. L’avvocato Osnato: «La morte del pilota Nutarelli a Ramstein fu omicidio»

«A distanza di più di 30 anni dalla strage di Ustica ci mancano i nomi specifici e le circostanze, ma i fatti, ormai, possiamo dire di averli ricostruiti». Con queste parole, l’avvocato Osnato racconta all’Avanti! lo stato delle indagini che porta avanti per conto dei familiari delle vittime di quell’eccidio. Un percorso lungo 33 anni, come quelli che ci separano dalla sera del 27 giugno quando il DC-9 della compagnia Itavia sparì dai tracciati radar trascinando negli abissi del Tirreno…