domenica, 5 Luglio, 2020

Tra il gioco e la Messa, vince il gioco

0

Finalmente si potrà tornare a giocare a 10eLotto, Million Day, Winforlife e VIncicasa, e subito a seguire al Lotto, SuperEnalotto, Eurojcakpot, scommesse e le tanto agognate slot machine; per la gran parte di questi giochi un esercito di circa 50.000 tabaccherie sono pronte a scatenare una controffensiva straordinaria al coronavirus.

Dunque, si è deciso che le tre campane delle slot machine – quelle che quando appaiono allineate sullo schermo delle slot vomitano una quantità incredibile di monete sonanti – sono più efficaci delle campane delle Chiese; si ritiene, infatti, che la gioia che suscitano le vincite corroborano lo spirito e quindi il sistema immunitario. Dalla notte dei tempi continua l’antagonismo tra il Diavolo e l’Acqua Santa; questa volta, proprio sul filo di lana e con qualche giorno di anticipo, l’ha spuntata ancora il Diavolo.

I giocatori più incalliti sono talmente concentrati a grattare i Gratta e Vinci dal tabaccaio e dall’ebbrezza che provano quando tirano in basso con un colpo secco il braccio scintillante posto sulla destra delle slot, che non sentono né fame né sete, figuriamoci se si preoccupano del parrucchiere, dell’estetista, dei Ristoranti o dei Bar… loro possono aspettare. Quello che commuove è l’amore per il nostro popolo di giocatori, un amore talmente grande da rischiarci perfino la salute. La Ludopatia è un virus infame, certamente, ma non causa morti, per questo le è stata concessa la precedenza e si è scelto di mandarla a fronteggiare il COVID19.

Certo i culti religiosi e il gioco d’azzardo, come dicevo, sono un po’ come il Diavolo e l’acqua Santa, anche se i giocatori più incalliti sembra che quasi pregano con grande devozione quando con la monetina tirano via, con fervida concentrazione quasi religiosa, lo strato argenteo che divide l’esaltazione dalla delusione di aver perso. Loro, i grattaevincini, quando escono dai “rivenditori di illusioni” non capiscono più nulla; ed ecco che li vedi seduti su un gradino e qualcuno perfino pancia a terra per sognare… il tempo di una grattatina, la guarigione da ogni male, perché è questo il potere taumaturgico che si attribuisce alla ricchezza.

Consapevoli di tutto ciò, e non solo, si è deciso, almeno momentaneamente e con grande sofferenza, di lasciare il passo al gioco rispetto alla Messa.

 

Angelo Santoro

Condividi.

Riguardo l'Autore

Angelo Santoro

Leave A Reply