mercoledì, 2 Dicembre, 2020

Turatevi il naso ma votate No

0

I Signori del Si sono quelli della riforma della giustizia che, dando la colpa ai magistrati, hanno scarcerato centinaia di malavitosi (a causa del Coronavirus), i quali si godono i proventi delle rispettive malefatte a casa loro, arresti domiciliari, li chiamano, che non sono le Carceri di sicurezza dove dovrebbero soggiornare in regime di 41 bis.
Ed è a questi “Mississippi Navigator” della politica che, con la vittoria del Si, dovremmo lasciare in mano le riforme successive alla “nefasta” affermazione del Si al referendum? Fosse solo per questo che voto cento volte No.
Io non voglio che i fanatici del perbenismo borghese amministrino l’Azienda Italia e ordinatamente ne accompagnino il feretro al camposanto, rivaluto, piuttosto, quei gattopardi spelacchiati che hanno la capacità, e l’esperienza, per far lavorare milioni di persone e rimettere in moto il Paese.
Ma soprattutto voto No perché non mi piacciono i funerali. Amo la vita.
Eppure, all’inizio, parevano tanti soldatini ordinati che ci facevano apparire come beceri vecchiardi pronti a rubare il futuro, e il salvadanaio, ai nostri figli; invece, indossate le stellette da ufficiali, hanno capito che è meglio avere l’attendente…che farlo.

Però, se ogni tanto, grazie al loro spirito da crocerossina, tirano fuori dalle carceri personcine che hanno collezionato delitti, mica francobolli, che male c’è, importante è che non si ammalino di coronavirus.
I grillini, giustizialisti duri e puri, pare si siano preoccupati più di togliere le manette agli “ergastolani”, perché non si contagiassero di COVID-19, che dei commercianti e liberi professionisti considerati, loro si, da ammanettare; in quanto presunti evasori e pertanto il male assoluto dell’Italia.

Ebbene, spero proprio che gli italiani capiscano che se vince il Si ci sarebbe successivamente la necessità di riformare parte del sistema istituzionale (con quali maggioranze?!), a scapito della ripresa del Paese. Se abbiamo bocciato il referendum costituzionale del 4 dicembre 2016, a maggior ragione dovremmo bocciare questo e fare tesoro dello slogan di Montanelli: “Turatevi il naso ma votate No”.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Angelo Santoro

Leave A Reply