venerdì, 18 Ottobre, 2019

Un Paese a testa in giù

0

Carola se ne va, il GIP non ha convalidato l’arresto, Allelujua! Finalmente sentiremo parlare d’altro in questo sgangherato Paese, finalmente né Salvini e tanto meno il quintetto dei coristi corsari della sinistra, ci ammorberanno più le orecchie con Carola. Perché davvero si rischiava che rinascesse il PCI..il Partito Carola Italiana..italiana a furor di popolo sinistrese, ovviamente. Sarà espulsa? Ma come non è una cittadina europea? E la Magistratura se non la condanna, quindi, la abilita pienamente a stare dove vuole anche in Italia, orsù. Di che parlerà allora Salvini? Dovrà andare a cercare qualche altro spacciatore di colore magari col periscopio nei bagni delle stazioni ferroviarie per alimentare ancora la sua tribuna mediatica, per dirci che..eccone un altro da rispedire a casa sua. Ma ministro, sia serio, quanti ne ha rispediti veramente a casa, almeno rispetto al suo predecessore?

E su, lo dica chiaramente ai suoi fan accalorati su facebook..la sua politica di rimpatrio è un flop, con una mano lei ferma Carola e con l’altra lascia andare i barchini che portano a Lampedusa molti più migranti di quanti ne siano restati sulla nave di Carola. Ma torniamo ai rimpatri..le cifre sono proprio quelle del Viminale..non di qualche ONG bastian contraria.

Eccole implacabili e impietose: 7383 rimpatri nel 2017, 7981 nel 2018 e 2143 fino al 23 aprile del 2019, allora come la mettiamo? Ma come? Il Salvinatore della Patria ne prometteva addirittura 10.000 l’anno e invece che ci tocca a vedere? Il dato peggiore degli ultimi tre anni! Però ormai il gioco è talmente ripetitivo che quasi ci è venuto a noia, sempre uguale: esce dal cappello di facebook l’ennesimo reato dell’extracomunitario di una qualsiasi cronaca locale isolato da altre miriadi commessi da italiani di ogni risma, subito parte il comizio con citazioni di allerta massima per le prefetture, e annuncio roboante di rimpatrio: a casa! Maddeché? A casa ci vanno meno di prima, lo abbiamo visto, sono in giro e peggio di prima con la chiusura di quelle strutture che prima potevano anche integrarli o cercare di fare da ponte rispetto alle comunità locali. Il gioco di prestigio è fatto! Voilà, sono spariti! Non ci sono più! O meglio non te li faccio più vedere ma se te li trovi sotto casa non venire a piangere da me.

E mecojioni! E la mafia? Facciamo pulizia con un po’ di manovalanza e poi spunta una foto del ministro con “manomozza”..ah beh, scusate è stato un caso..si sa mi chiamano anche “Selfini”..può capitare.. E vabbé, insomma Carola se ne va..per il momento, ma tranquillo ci sono altre navi nei paraggi quindi l’estate su facebook sarà sicuramente molto calda..torrida. Ovviamente Salvini darà il la: “Osteria dell’immigrato!” e tutti gli altri giornali della sinistra in coro faranno da bordone: “Poveretto è un disgraziato!” . Non si deve parlare d’altro, sia mai si sentisse dire di operai licenziati, o altri bastonati perché presidiano una fabbrica o altri che mettono uno striscione di troppo. Su compagni! Ancora in coro! Salvini a testa in giù! Ci hanno fatto anche un murale, ma a lui che gli frega, una medaglia in più..bacioni! E’ come il caffè del Paradiso..più lo mandi giù e più il sondaggio lo tira su. Un bel giorno vi dirà lui stesso..beh..alùra? Mi no me ciami più fascio? E su no? Quindi tranquilli, godetevi l’estate, sia mai che l’autunno arrivi con una bomba non solo d’acqua ma anche di tasse. Se l’Europa alla fine metterà a testa in giù pure voi..tranquilli pure dalle tasche alla fine uscirà solo qualche spicciolo, e poi che vi frega voi siete cittadini no? Siete la “primazia italiana”, l’elemosina di stato non ve la leva nessuno.

Carlo Felici

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply