venerdì, 7 Agosto, 2020

Un premio al team di ricercatrici che ha isolato il Coronavirus

0

Ieri pomeriggio, lunedì 6 luglio, nel Salone delle Colonne della Galleria Nazionale d’Arte moderna e contemporanea di Roma, si è tenuta la cerimonia di premiazione del team di ricercatrici dell’Istituto Nazionale Malattie Infettive L. Spallanzani, che per primo ha isolato il virus Covid-19.

L’evento è stato organizzato dalla direttrice della Galleria Nazionale Cristiana Collu e dalla presidente dell’Associazione Amici dell’Arte Moderna a Valle Giulia, Maddalena Santeroni.

A ricevere la menzione d’onore “Scienza Viva” – che vede le donne della scienza sempre al primo posto nella lotta verso il futuro – sono state Marta Branca, direttore generale Istituto Nazionale Malattie Infettive L. Spallanzani, Maria Rosaria Capobianchi, direttore della UOC Laboratorio di virologia e direttore del Dipartimento di epidemiologia, ricerca preclinica e diagnostica avanzata, a capo del team, e le ricercatrici Concetta Castilletti, dirigente biologo responsabile della UOS Virus emergenti (articolazione della UOC Laboratorio di virologia e biosicurezza) e Francesca Colavita, biologo ricercatore.

A premiare il team al femminile dello Spallanzani sono state la direttrice della Galleria Nazionale Cristiana Collu, che ha premiato la dottoressa Branca; Elena Di Giovanni, membro del consiglio di amministrazione della Galleria Nazionale e vicepresidente della Comin & Partners, che ha premiato Francesca Colavita; Silvia Costa, commissario straordinario di Governo, che ha premiato Maria Rosaria Capobianchi; e Giovanni Parapini, senior advisor per il Terzo settore, la coesione sociale e la responsabilità sociale della Rai che ha premiato invece Concetta Castilletti.

«L’isolamento del virus è il risultato di un lavoro di squadra appassionato e competente che si è rivelato un’ulteriore testimonianza dell’eccellenza scientifica dello Spallanzani, istituto dove la ricerca non è mai fine a se stessa ma ha come obiettivo ultimo e concreto il miglioramento delle cure per i pazienti», ha dichiarato la dottoressa Marta Branca, che ha anche il merito di aver fatto entrare l’arte all’ospedale Spallanzani, creando un murales che si svolge lungo via Folchi e che celebra i più grandi virologi della storia, e promuove altresì mostre e concerti.
Tutti i ricercatori del laboratorio di Virologia dell’Ospedale Lazzaro Spallanzani sono stati insigniti dall’onorificenza di Cavaliere del lavoro il 3 giugno 2020 dal presidente Mattarella.

Alla fine della cerimonia, un concerto con Marzia Ricciardi, al violino, e Federica Vecchio, al violoncello.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply