martedì, 24 Novembre, 2020

Una “Fuga, a tre voci” tra le suggestioni di Villa Pamphilj

0

Open Air al Teatro Villa Pamphilj di Roma, sabato 24 e domenica 25 ottobre, ore 12:00 e alle 16:00, con “Fuga, a tre voci” un viaggio immersivo nel tempo attraverso tre vite, una storia d’amore unica e la guerra, scritto da Alessandro D’Ambrosi, Anna Maria Avella, Silvia Ferrante, Sandra Albanese e Riccardo Brunetti, con Alessandro D’Ambrosi, Roberto Luigi Mauri, Roberta Rigano; con la partecipazione straordinaria di Maurizio D’Agostino e la regia di Riccardo Brunetti e Alessandro D’Ambrosi. Una produzione Project xx1 in collaborazione con Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia e Teatro Villa Pamphilj, con il contributo dell’ufficio 8 per mille – Chiesa Valdese.
Project xx1 crea una nuova esperienza immersiva che si sviluppa su due piani diversi ma complementari: l’audio e la performance dal vivo.
Un rifugio, un telefono, una valigia, la cioccolata e una bici. Un amore dettato dalle atrocità della guerra. Il primo uomo, la donna e il secondo uomo, liberamente ispirati all’opera teatrale “Histoire d’amour” di Jean-Luc Lagarce.
Tre voci distinte, i loro pensieri, le loro sensazioni si intersecano perfettamente in un disegno dalle frequenze binaurali (particolari frequenze musicali che, stimolando l’ascolto, possono influenzare il nostro cervello portandolo in uno stato di apertura e di coscienza tale da favorire la concentrazione, il rilassamento e l’apprendimento), sullo sfondo suggestivo di Villa Pamphilj.
Un’esperienza da esperire in cuffia, avvolti dai suoni dalle sensazioni e dai pensieri dei tre protagonisti che dal vivo, evocando “Jules et Jim” di François Truffaut, si muovono e rivivono gli eventi cruciali della loro storia.
L’evento si svolgerà all’aperto e in conformità con le nuove normative anti-Covid e, a causa dei posti limitati, la prenotazione è obbligatoria. Il pubblico dovrà indossare delle radiocuffie per la durata dello spettacolo (60 minuti) e fruire dello spettacolo in movimento. E proprio per questo motivo gli organizzatori consigliano di indossare calzature comode
“Fuga, a tre voci” fa parte del progetto iniziato il 12 ottobre dal titolo “Suoni del corpo e della terra”, una collaborazione tra Donna Olimpia e l’Associazione Project xx1, con il contributo dell’ufficio 8 per mille – Chiesa Valdese.
Un’esperienza sensoriale con eventi che si svolgeranno nel teatro e nel parco di Villa Pamphilj, con l’obiettivo di suscitare emozioni nel pubblico e stimolare tutti i sensi, migliorando il benessere psicofisico dei partecipanti.
Le proposte culturali fondate sui suoni del parco e del proprio corpo. spazieranno tra il teatro/narrazione e la musica, esperienze sensoriali e immersive a contatto con l’ambiente circostante.
Il progetto comprende anche il corso Soundscapes – Suoni del corpo. “Paesaggi sonori e Haiku” con Enrico Strobino che si terrà al Teatro Villa Pamphilj il 28 novembre dalle ore 15,30 alle 20:00 e il 29 novembre dalle ore 9:00 alle 16:30.

 

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply