mercoledì, 22 Maggio, 2019

Una Nave di Libri per Barcellona, X edizione dal 20 al 25 aprile

0

La decima edizione della Nave di Libri per Barcellona, organizzata dal mensile “Leggere:tutti”, sta per salpare dal porto di Civitavecchia. La Cruise Roma della Grimaldi Lines, dopo una sosta a Porto Torres per imbarcare i passeggeri sardi, farà rotta verso la capitale catalana nel cui porto attraccherà la sera del 21 aprile carica di scrittori, autori, musicisti, attori e lettori.
Il tema di questa edizione è “La Cultura salverà l’Europa”, cioè la cultura come fil rouge che lega i popoli oltre le differenze, ruolo che né la politica né l’economia e nemmeno più la moneta, sono stati in grado di assolvere.
Per ribadire la comune appartenenza, la Nave trasporterà il prezioso carico inaugurando il suo viaggio con l’inno ufficiale dell’Unione europea, cioè l’Inno alla gioia di Beethoven.
Ospiti della manifestazione sono due scrittori internazionali che hanno affrontato le tematiche scaturite dalle posizioni politiche e sociali critiche verso l’Europa che stanno attraversando le Nazioni, ribadendo dalla loro prospettiva la centralità dell’Unione. Si tratta dell’inglese Donald Sassoon autore di Sintomi Morbosi e del francese Marc Augé col suo Momenti di Felicità.
Il tempo, a bordo della Nave dei Libri, sarà dedicato agli incontri culturali e all’intrattenimento con oltre venti scrittori italiani che presenteranno le loro ultime opere, tra cui Giordano Bruno Guerri con Disobbedisco, 500 giorni di rivoluzione a Fiume, il generale dei Carabinieri Roberto Riccardi autore di saggi e gialli che presenterà Detective dell’arte, il giornalista e scrittore Gaetano Savatteri che porterà Il delitto di Kolymbetra, il cantautore Mimmo Locasciulli autore di Come una macchina volante che delizierà i passeggeri anche interpretando alcune sue canzoni.
Ad allietare le giornate pasquali lo staff artistico composto dagli attori Gino Manfredi e Tiziana Bagatella; inoltre tre gruppi sardi che operano nel campo della produzione musicale ed editoriale offriranno un’anteprima delle loro ultime produzioni ed eseguiranno il concerto finale alla Casa degli italiani a Barcellona, in omaggio a San Jordi e ai legami secolari tra Sardegna e Catalogna: il pittore e cantautore di Alghero Davide Casu che con la sua poetica creerà un confronto culturale tra la lingua algherese e quella dei paesi mediterranei che condividono questa radice linguistica, e poi Malasorti & Gianrico Manca Transition Quinter Rizoma.
Il 23 aprile, giornata mondiale del libro, tutti sulla Rambla invasa da installazioni di libri e rose per la festa di San Giorgio e chi compra un libro riceve una rosa. Nei pressi della statua di Cristoforo Colombo, “Leggere:tutti” sarà un’oasi in lingua italiana con i libri esposti in un proprio stand. Dalle 19 presso la Casa degli Italiani l’incontro tra gli autori e la comunità di connazionali residenti a Barcellona, con happening musicale.
Il giorno di San Giorgio in Catalogna è consuetudine che gli uomini regalino una rosa alle donne ricevendo in cambio un libro. La credenza vuole che San Giorgio raccolse una rosa fiorita dal sangue del drago sconfitto donandola alla figlia del re di Silene che aveva salvato dalle fauci del mostro cui doveva essere sacrificata. Ripresa nel 1926 dallo scrittore valenziano Vicente Clavel Andrés, questa leggenda si è tramutata in una affollata espressione di cultura popolare per la quale è stata scelta la data del 23 aprile per commemorare l’anniversario della morte degli scrittori Miguel de Cervantes e William Shakespeare. Dal 1964 tutti i paesi di lingua spagnola e portoghese hanno adottato tale data per festeggiare il libro e la lettura, e dal 1993 anche i paesi dell’Unione europea.
La mattina del 24 Giovanni Zagato guiderà una visita alla città sulle tracce di suggestioni letterarie tra il barrio gotico e il modernismo catalano di Gaudí e Domènech.
Affermava il Premio Nobel José Saramago: “… È una festa unica, non ne conosco una che le somigli. Si possono trovare momenti simili nelle fiere del libro, però questo è un incontro cittadino. La gente scende in strada per comprare libri: il lettore si esprime in maniera diretta ed emotiva…”.

www.leggeretutti.it

Tania Turnaturi

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply