giovedì, 28 Maggio, 2020

Maraio: “Gettare le basi per una nuova Italia”

0

Care compagne, Cari Compagni,
ad un anno dal Congresso straordinario che mi ha eletto Segretario del partito voglio ringraziarvi, di cuore, per il lavoro che svolgete quotidianamente sui territori, nelle istituzioni e nelle singole sezioni. Con passione e, spesso, l’abnegazione personale.

Solo un anno eppure tutto è cambiato: da un nuovo Governo a questa emergenza senza precedenti, che ci mette di fronte una nuova Italia alla quale dovremo saper dare nuove risposte.

Eravamo partiti con un governo giallo verde e ci siamo ritrovati in un governo giallo rosso per spirito di responsabilità e per mettere l’Italia al riparo dal rischio di essere travolta dalla deriva illiberale della destra salviniana. Abbiamo modificato il nostro simbolo, reintroducendo il garofano nel ventennale della scomparsa di Craxi e affrontato le ultime elezioni con entusiasmo e impegno.

Nei prossimi mesi dovremo fare, insieme, un lavoro difficile ma fondamentale. Getteremo le basi per la nuova Italia. La storia ci insegna che dopo le grandi “disgrazie” l’Italia si è sempre rialzata più forte di prima e con diversi sistemi di gestione e di poteri. Leggo negli ultimi giorni che si sta alimentando un dibattito sulla necessità di una nuova costituente che ridisegni l’ asset dello Stato. Noi ci siamo! Lo abbiamo detto tempo fa, quando già si intravedeva un decadimento politico e culturale causato dai fautori dell’uomo solo al comando. Lo confermiamo oggi, dove a quel decadimento si è affiancata una grande crisi economica che è solo all’inizio. Nei prossimi mesi dovremo dare agli italiani la nostra visione di Stato nuovo, capace di dare risposte certe e in tempi brevi ai cittadini, che sappia decidere in barba al ballettìo di competenze concorrenti che spesso hanno imbalsamato il Paese. Certo, non ci saranno De Gasperi, Saragat o Togliatti a dare una nuova forma di Stato all’Italia, ma sarà nostro compito contaminare la discussione politica con le nostre idee e le nostre proposte. Non appena usciremo da questa emergenza, convocheremo una conferenza aperta, programmatica e organizzativa dei socialisti italiani, per discutere su tre argomenti fra tutti: riforma dello Stato, riforma dell’Europa, riforma della società che deve inevitabilmente mettere al primo posto la tutela dell’individuo.

Sarà un lavoro duro ma con la collaborazione di tutti quanti Voi saremo in grado di spingere il nostro partito verso una nuova primavera!
Viva il Psi!

Enzo Maraio

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply