lunedì, 30 Marzo, 2020

Veneto. Mortandello nuovo Segretario Regionale. Maraio, non scontata vittoria Zaia

0

“Il sistema-Lega in Veneto si può battere con un’alternativa riformista: ci sono segnali di controtendenza rispetto a quello che si vuol far passare per buon governo di Zaia, dal punto di vista soprattutto economico, che ci devono far riflettere e la lezione delle ultime regionali in Emilia-Romagna, dove nelle previsioni la sinistra sembrava sconfitta senza appello, ne è la dimostrazione lampante”. Così Enzo Maraio, segretario del Psi, aprendo il suo intervento al congresso regionale del Psi del Veneto, che si tiene in queste ore a Rovigo in via Cesare Battisti, che ha eletto nuovo segretario regionale Riccardo Mortandello, sindaco socialista di Montegrotto Terme.

“Il centrosinistra però deve attrezzarsi con una sola parola d’ordine: unità”- ha proseguito il segretario del Psi. “La storia dimostra che dove ci presentiamo divisi, perdiamo. Il Psi lascerà aperto un dialogo costruttivo con tutte le forze di centrosinistra per individuare una candidatura autorevole e forte”- ha aggiunto Maraio. “Sull’autonomia differenziata Zaia ha fatto un’operazione vuota e di facciata, ha speso 16 mln di euro e in Emilia-Romagna, con più pragmatismo, la politica e meno sperpero, Bonaccini ha dimostrato che si potevano spendere pochi spiccioli per una semplice raccomandata”- ha ironizzato Maraio. “Non vogliamo che in Veneto la sanità pubblica diventi privata come vorrebbe Zaia, appannaggio di pochi ricchi. Il sistema infrastrutturale si indebolisce, solo il porto di Venezia perde il 4,9% di capacità di movimentare merci e l’agricoltura, prima punta di diamante veneta, sta subendo una forte perdita per via dell’incapacità del governo regionale di far fronte a eventi come quelli della cimice asiatica”- ha proseguito. “Non diamo nulla per scontato noi e ci mettiamo in gioco – ha concluso Maraio – non vedo perché dovrebbe farlo Zaia”.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply