mercoledì, 23 Ottobre, 2019

Venezuela. Longo: “Proteggere i nostri connazionali”

0

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera pervenuta dall’on. socialista Fausto Longo eletto alla Camera dei Deputati nella circoscrizione dell’America Latina.

“Dopo gli ultimi gravi fatti del Venezuela, e il relativo disagio e preoccupazione degli Italiani residenti in quel Paese, oggi ancora di più come parlamentare che da anni si occupa di tali questioni, sento l’esigenza di rafforzare il mio interesse e la ricerca di soluzioni per tutti gli Italiani che sin dalla metà dell’800 sono emigrati in altri paesi e principalmente negli Stati del Sudamerica.

Negli anni l’Italia ha fatto molto per le nostre comunità all’estero, soprattutto per mantenere uno stretto legame con i paesi d’origine. Sono state istituite delle rappresentanze di italiani all’estero tramite i Comites (Comitati degli italiani all’estero), che si occupano del riconoscimento dei diritti politici e il possesso della cittadinanza italiana.

Riconoscendo a questi italiani residenti all’estero la funzione di portatori di cultura e tradizioni italiane, il nostro governo,  in accordo con i paesi esteri,  deve rinsaldare questo legame e fare in modo che vengano rispettati reciprocamente diritti e doveri.

Per queste ragioni ribadisco con forza le norme principali per supportare i diritti, la vita, il lavoro dei nostri connazionali e delle loro famiglie.

Tra le priorità sicuramente serve una riforma della rappresentanza degli Italiani all’estero, introducendo una modifica della legge elettorale per le circoscrizioni Estero.

C’è la necessità di snellire il lavoro delle Ambasciate e dei Consolati per aiutare gli italiani a risolvere qualsiasi problema si presenti.

Priorità sarà quella di assistere gli italiani che si trovano in difficoltà economiche, assicurargli una buona assistenza sanitaria, potenziare i patronati per risolvere i problemi legati al lavoro ed alla previdenza.

Serve il rispetto della cultura e della lingua italiana anche sviluppando un interscambio ed una maggiore comunicazione tra Italia e paesi ospitanti, cercando di migliorare i rapporti economici ed imprenditoriali.

Sarà mio dovere lavorare a stretto contatto con i governi delle altre nazioni,  perchè gli italiani residenti all’estero siano riconosciuti sempre come facenti parte, di diritto, delle diverse comunità, accrescendo i valori, la cultura, l’economia dei paesi di residenza in perfetta armonia”.

Fausto Longo

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply