giovedì, 28 Maggio, 2020

Vettel-Ferrari, è addio: “Non c’era più sintonia”

0

La scuderia di Maranello ha ufficializzato che il contratto del pilota tedesco, in scadenza a fine 2020, non verrà rinnovato. Finisce così l’avventura dopo 6 anni, senza alcun titolo e con più ombre che luci. Sainz favorito al suo posto, Leclerc promosso prima guida
E’ ufficiale il divorzio tra la Ferrari e Sebastian Vettel. La scuderia di Maranello ha annunciato che il contratto del 33enne pilota tedesco, in scadenza a fine 2020, non verrà rinnovato. Sarà così addio dopo 6 anni insieme, con più ombre che luci e nessun titolo Mondiale.
Vettel: “Non c’era più sintonia”
“In questo sport per riuscire ad ottenere il massimo bisogna essere in perfetta sintonia ed io e la squadra abbiamo realizzato che non esiste più una volontà comune di proseguire insieme oltre la fine di questo campionato. Ci tengo a precisare che non c’entra in alcun modo l’aspetto economico”, queste le parole d’addio di Vettel che ha voluto ringraziare staff e tifosi: “La Ferrari avrà sempre un posto speciale nel mio cuore, ringrazio i suoi tifosi sparsi in tutto il mondo per il sostegno che mi hanno dato in questi anni”. Chiusura sul futuro: “Voglio chiudere al meglio questa ultima stagione in Rosso, poi mi prenderò il mio tempo per decidere”.
Leclerc: “Ho imparato tanto da te”
Sicuramente una spinta che ha portato al divorzio è stata la grande crescita di Charles Leclerc, destinato senza dubbio a diventare il pilota di punta della Ferrari. In più di una occasione, durante la scorsa stagione, tra i due ci sono state delle frecciatine e una rivalità sempre più difficile da gestire. Tuttavia il giovane monegasco ha speso parole al miele per il suo collega: “E’ stato un onore essere stato suo compagno di box. Non ho mai imparato così tanto come ho fatto con lui. Grazie di tutto Seb. Abbiamo avuto alcuni momenti difficili in pista, ma c’è sempre stato grande rispetto anche se questo non veniva percepito all’esterno”.
Sainz favorito come successore
Chi prenderà il posto di Vettel sulla Rossa? Di certo c’è che Leclerc diventerà il primo pilota. Girano già i nomi di Ricciardo e Giovinazzi, ma il prescelto dovrebbe essere Carlos Sainz, 25 anni e in forza alla McLaren. Figlio d’arte (papà ex campione di rally), lo spagnolo parla benissimo l’italiano si è distinto nell’ultimo anno concludendo con un ottimo sesto posto. Sarebbe il terzo iberico a guidare la Ferrari dopo De Portago e Alonso.
Francesco Carci

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply