lunedì, 10 Maggio, 2021

A lezione di politica, al via la scuola “Carlo Tognoli”

0

Sono tantissimi i giovani (“anche non iscritti al partito”) che hanno deciso di seguire le lezioni online della scuola di formazione “Carlo Tognoli” partita lo scorso 7 aprile con un incontro sulla comunicazione politica. “Un segnale positivo in un momento storico di disaffezione alla politica” sottolinea il vice segretario del Psi e direttore della scuola, Vincenzo Iacovissi. Le lezioni si tengono on-line con un approccio metodologico strutturato come una vera e propria scuola: appuntamenti settimanali, incontri con esperti della materia e un programma che privilegia gli aspetti teorici e pratici, utili a dare strumenti necessari per muoversi in questo campo. Dalla comunicazione, al diritto costituzionale fino a lezioni “che spiegano come chiedere i fondi comunitari, cosa è il recovery plan, senza disdegnare un approccio più teorico perché – continua Iacovissi – avendo intorno a noi istituzioni culturali importanti come Mondo Operaio, la Fondazione Socialismo, mi sembrava doveroso coinvolgerle così come abbiamo coinvolto Ugo Intini”.

 

Sono lontani i tempi in cui i giovani trovavano nelle sezioni di partito quel tetto sotto il quale costruire, sul campo, la propria formazione. Malgrado il Partito Socialista mantenga una rete di sezioni in tutto il territorio nazionale, oggi l’approccio è cambiato così come sono cambiati gli strumenti. “Si è inteso promuovere questa scuola perché il tempo che noi viviamo è contrassegnato, nell’impegno politico, da incompetenza, approssimazione, un tempo nel quale si è ostentato dilettantismo – prosegue Iacovissi – Noi attraverso questa iniziativa vogliamo porre già le premesse di quella che può essere la ricostruzione. E secondo noi, la ricostruzione passa anche e soprattutto attraverso una classe dirigente adeguata, rinnovata, preparata”.

 

Certo può sembrare una operazione velleitaria “ma in realtà già queste prime settimane dimostrano che un primo risultato è stato raggiunto: l’adesione di tantissime persone che, per una forza piccola come la nostra, dotata sì di una grande storia e di un grande prestigio, ma ovviamente con un presente più difficile del passato, è già un risultato. Ma è proprio questa la sfida – conclude il vice segretario – la voglia di misurarsi che sicuramente aiuta a crescere e che in qualche modo produrrà effetti positivi”.

“Alimentare l’interesse verso la cosa pubblica e verso i partiti per contribuire a rafforzare le competenze” commenta il Segretario del Psi, Enzo Maraio: “Dalle nuove frontiere della comunicazione alla conoscenza degli assetti istituzionali e delle competenze degli enti locali, passando per un approfondimento delle nozioni di storia politica del nostro paese. La storia del municipalismo riformista – conclude Maraio – è intrisa di socialismo, che ha avuto un grande ruolo per lo sviluppo delle comunità e per la modernizzazione del paese. In questa direzione la formazione dei nostri giovani è condizione necessaria per rimettere il Paese sulla strada maestra per le nuove sfide del presente e del futuro”.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply