martedì, 11 Maggio, 2021

Dante, a settecento anni dalla morte le celebrazioni del sommo poeta

0

A settecento anni dalla morte di Dante Alighieri, al via le celebrazioni del sommo poeta che a partire da domani verrà ricordato con innumerevoli iniziative. Dunque il 1321 è l’anno della sua morte, e precisamente nella notte tra il 13 e il 14 settembre, in quel di Ravenna, in esilio dalla sua amata Firenze in cui ebbe i natali.

 

25 Marzo,  il prossimo Dantedì;

Ed è proprio domani 25 Marzo il prossimo Dantedì; istituito lo scorso anno ogni 25 marzo dalla Presidenza del Consiglio, quest’anno avrà una rilevanza del tutto particolare e aprirà ufficialmente l’anno dantesco con un evento clou in diretta Rai alle 19.15 dal Salone dei Corazzieri al Quirinale. Alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, l’attore Roberto Benigni leggerà un canto della Divina Commedia, accompagnato dal gruppo di musica antica Al Qantarah, mentre a fine anno, altrettanto ufficialmente, sarà il maestro Riccardo Muti a chiudere, con tre concerti nelle tre città dantesche per eccellenza: Firenze, Ravenna e Verona. Nel mezzo, un centinaio gli eventi danteschi finanziati dallo Stato e ben 400 quelli patrocinati, un elenco fittissimo di appuntamenti, in gran parte consultabile sul sito dei beni culturali, oltre all’impegno profuso dalla Rai con un palinsesto dove il Dante della Divina Commedia e il Dante uomo del suo tempo rivivrà nelle parole di studiosi e critici, riletto dai grandi del nostro teatro come Gassman e persino cantato da Fabrizio De Andrè e Francesco De Gregori.

 

Un grande affresco sulle reti Rai

Un grande affresco quello che le Reti generaliste e Rai Cultura dedicano al poeta più conosciuto e amato al mondo, con pagine teatrali, approfondimenti, letture, documentari, servizi nei principali Tg e Giornali Radio, perché in questo periodo così particolare e oscuro “nel bel mezzo del cammin di nostra vita”, Dante ci possa ancora una volta esortare e dare speranza con il famosissimo e ultimo verso finale dell’Inferno “E quindi uscimmo a riveder le stelle”!

 

Fabiana Bruni

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply