sabato, 25 Settembre, 2021

Agricoltura, arrivano in anticipo 1.4 miliardi

0

Agricoltura-finanziamentiSaranno 1,4 miliardi gli euro erogati a circa un milione di agricoltori, già a partire dalla prossima settimana. Questo è quanto promesso dal ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali (Mipaaf), Maurizio Martina che ha deciso di accelerare il pagamento degli anticipi della Domanda Unica 2014 che verrà effettuato dall’Agenzia per le erogazioni in agricoltura (Agea), l’organismo pagatore nazionale, e dagli organismi pagatori regionali entro la prossima settimana: l’erogazione sarà suddivisa in 690 milioni di euro per 716 mila imprese agricole italiane e gli altri 100 milioni di euro a 70.000 imprese entro fine novembre. Il deputato Psi, Oreste Pastorelli ha accolto con favore la decisione del Mipaaf, dichiarando che: “Un’agricoltura di qualità rappresenta un solido presidio per contrastare il dissesto idrogeologico che oggi, come non mai, sta provocando tragedie inaccettabili”.

MARTINA: SOSTEGNO CONCRETO ALLE AZIENDE – “La decisione è stata assunta pensando soprattutto a chi è stato danneggiato dall’andamento climatico estivo, in particolare nel settore ortofrutticolo e delle aziende colpite dagli effetti dell’embargo russo e dai fenomeni alluvionali che hanno interessato diverse regioni del Paese” ha dichiarato il ministro Martina. Si tratta di “risorse importanti che potranno essere utilizzate in alcuni casi per far ripartire le imprese, consapevoli come siamo che il primo presidio contro il dissesto idrogeologico è costituito proprio dalla buona agricoltura”. Il responsabile del Mipaaf ha poi annunciato l’intenzione di “liberare il credito alle imprese del settore agroalimentare che rappresenta uno dei punti più forti della produzione ‘Made in Italy’. Allo stesso tempo stiamo lavorando a Bruxelles, perché è necessario avere strumenti migliori anche per i giovani”. Martina ha poi spiegato che è necessaria “una garanzia ad hoc della Banca europea degli investimenti che possa valere con le banche nazionali, e che stimoli la realizzazione di progetti seri e sostenibili di imprese under 40”.

Agricolura-PastorelliPASTORELLI (PSI): INCENTIVARE I GIOVANI – Sull’intenzione del governo di liberare il credito alle imprese del settore agroalimentare, lo scorso marzo l’esponente socialista aveva presentato una proposta di legge che prevedeva disposizioni agevolative in materia di determinazione dell’interesse e delle spese relativi alle operazioni di credito agrario e peschereccio. Pastorelli aveva inoltre presentato una pdl sulle concessioni di beni demaniali in favore di giovani imprenditori che vogliano mettere in piedi attività agricole. Secondo il deputato Psi è importante predisporre strumenti e forme di incentivazione rivolte in particolare ai giovani agricoltori perché “un’agricoltura a misura delle nostre città e borghi, nel pieno della natura e della biodiversità può diventare strumento di aiuto in una comunità”.

Siria Garneri

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply