domenica, 19 Settembre, 2021

Alessandro Bertinazzo
Gestire lo sviluppo della città di Bolzano

0

La città di Bolzano è governata e gestita dal delegato del Sindaco, ovvero il suo vice.

Con buona pace dei contadini, oggi tecnologici più che mai, abbiamo in capo al vicesindaco molte competenze vitali della città. L’urbanistica, ovvero pianificazione e sviluppo del territorio, compreso il verde agricolo che deve essere salvaguardato (via della Vigna!), i lavori pubblici, dove di solito si creano/formano le priorità (galleria Monte Tondo), ma anche lo sviluppo urbano nel suo complesso.

Alcuni esempi sono dati dalle richieste di costruire alloggi/case in cooperativa per il ceto medio, di cui mancano le rispettive aree edificabili.

Risposta: verranno realizzati 1500 alloggi nell’Areale ferroviario!

Non doveva già partire nel 2016 l’Areale?

Riposta: non è stato definito con le ferrovie l’accordo di programma.

Il General Contractor che aveva le risorse per partire non era già davanti alla porta del Comune?

Intanto stiamo lavorando con il Waltherpark per riqualificare la zona Stazione, forse anche la montagna sovrastante, il Virgolo abbandonato da anni!

C’è la proposta di Benko, che, se fosse ancora in vita l’architetto Silvano Bassetti, ci ricorderebbe del NO categorico ribadito da Steger (Obmann SVP) sull’edificazione al Virgolo.

Ma oggi a decidere ci pensa il vicesindaco, con le competenze vitali per la città: Lavori pubblici e giardineria comunale, pianificazione e sviluppo del territorio (Urbanistica), protezione civile e sicurezza sul posto di lavoro, servizi cimiteriali, sanità!

 

Alessandro Bertinazzo

 

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply