domenica, 19 Settembre, 2021

Appuntamento a Palestrina con Morricone, Rota e Pinocchio

0

Domani, sabato 24 luglio, primo appuntamento nella sua versione “Oltreroma” per Una striscia di Terra Feconda, festival franco-italiano di musiche improvvisate, giunto alla 24esima edizione con la direzione artistica Paolo Damiani e Armand Meignan

A Palestrina, nel Museo Archeologico Nazionale e Santuario della Fortuna Primigenia, è infatti programmato il concerto del duo composto da Rosario Giuliani al sax e Luciano Biondini alla fisarmonica; mentre dopodomani, domenica 25, sul palco salirà un altro duo formato da Gianluigi Trovesi, ai clarinetti, e da Marco Remondini, al violoncello e agli effetti scenici.

Sabato 24 luglio, alle ore 21:00, in scena le musiche da film composte da Ennio Morricone e Nino Rota che fanno parte ormai da parecchi decenni della colonna sonora del pianeta. In questo concerto Rosario Giuliani e Luciano Biondini presenteranno una selezione »modo da valorizzarne le splendide melodie e, insieme, creare un veicolo di improvvisazione.

Un’arte, quest’ultima, nella quale hanno ottenuto riconoscimenti e apprezzamenti che ne fanno da tempo i protagonisti del panorama jazzistico nazionale e internazionale.

Completamente diversa la musica proposta per domenica 25, con inizio sempre alle 21:00. «C’era una volta… Un Re! diranno subito i miei piccoli lettori. No, ragazzi, avete sbagliato! C’era una volta un pezzo di legno” … Anzi due!». L’incipit del Pinocchio di Carlo Collodi e la battuta finale di Trovesi e Remondini rappresentano la chiave di volta per comprendere il senso musicale di questo duo che racconta l’incontro fra due “legni” mediterranei.

I legni costituenti l’anima e il corpo degli strumenti musicali di due importanti nomi del panorama musicale nazionale contemporaneo. Quelli “duri” dell’Africa in odor di Mediterraneo dei clarinetti di Gianluigi Trovesi e quelli “dolci” della cassa armonica del violoncello di Marco Remondini che arrivano dalle foreste delle valli dolomitiche ancestralmente emerse dalle acque del Mare Nostrum.

Info e prenotazioni: Museo Archeologico Nazionale di Palestrina (Roma), via Barberini 22, 06 9538100. Ingresso 5 euro, gratuito sino a 18 anni, 2 euro da 18 a 25 anni. Il biglietto è comprensivo della visita, consentita fino alle ore 20:45, al Museo (esclusa area archeologica).

Il festival si avvale del sostegno del ministero della Cultura, della Direzione regionale musei del Lazio, del ministero francese della Cultura, della Regione Lazio, del Comune di Roma – assessorato alla crescita culturale, della Fondazione Musica per Roma e della Casa del Jazz, dell’ambasciata di Francia a Roma attraverso la Fondazione Nuovi Mecenati, della Siae, dell’Inps-fondo Psmsad, del Midj (associazione musicisti di jazz), del Centre National de la Musique, dell’Ajc e della Spedidam.

Redazione Avanti

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply