lunedì, 29 Novembre, 2021

Basta libri, ora l’esame di maturità si prepara sull’Iphone tra app e tutorial

0

Manca davvero poco al temutissimo esamone di maturità (il 20 giugno è dietro l’angolo) e le tecniche per affrontare al meglio il ripasso matto e disperatissimo in queste calde gionate di giugno si tecnologizzano. Vi ricordate i piccoli manuali “strappa e copia” con centinaia di temi di attualità pronti per l’uso? O i bigliettini miniaturizzati infilati in prodigiose “cartucciere” dove sono condensate decine e decine di formule di matematica e fisica? Quest’anno niente più compendi e riassunti di quarta mano, la nuova tendenza è il touchscreen. Siamo nel 2012 e tutto si rinnova, anche i metodi di preparazione alla maturità. Così lo smartphone invade il modo della scuola con decine di applicazioni a portata di studente.

L’ASSALTO DELLE APPLICAZIONI- Spopolano le app per condividere riassunti ed appunti. Spuntano ripassi di gruppo via forum e cataloghi di versioni di greco e latino. L’app Maturità di studenti.it regala speranze ai maturandi offrendo “tutte le news sull’esame”,  “consigli per superare le varie prove”, “5000 appunti per preparare la tesina”. L’applicazione diventa il manuale d’oro del maturando, con tanto di consigli per evitare la temutissima scena muta all’orale. In più, l’app fornisce una galleria memorabile contenente tutte le tracce dei temi degli anni passati. Per i salutisti non manca la funzione “Dieta del maturando”, con ricette e consigli

COME GESTIRE ANSIA E DIETA- Anche il Centro di psicologia della comunicazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore per restare al passo con i tempi ha collaborato alla realizzazione dell’App Maturità OK che insegnerebbe a «controllare le emozioni e gestire la paura». Misuratori del livello di ansia, percorsi personalizzati, una funzionalità per ricordare e pianificare le fasi di studio, una per prendere appunti ed una per registrarsi mentre si simula il colloquio orale.

PIANIFICARE IL RELAX DEL POST ESAME- I social network sono il luogo ideale dove crogiolarsi per ricercare conforto in vista dell’esame. “Maturità 2012: tocca a me”, seguito da ben 56.253 studenti, invece di proporre idee di tesine viste e riviste, offre lo svago, a partire da proposte per l’agoniato viaggio di maturità. Ci pensa viaggiodimaturita.com a stilare una top five delle mete dove potersi lasciare alle spalle i cinque anni di liceo, Dante, le derivate, le stelle e Lucullo. Da Ibiza a Lloret de Mar, da Corfù a  Ibiza, fino a  Pag e Mykonos.

AL VIA IL TOTOTEMA- Intanto il web si mobilita dando il via al tototema: Skuola.net e Studenti.it scommettono sulle possibili tracce del saggio breve e dell’articolo di giornale: l’esperienza della guerra, il rapporto uomo-natura, la genialità e la follia, il pessimismo esistenziale, il viaggio, il ritorno alle origini, la figura dell’intellettuale isolato, le figure femminili nella letteratura, la bellezza e la perfezione, la felicità e il dolore, l’inettitudine e la noia. Da non perdere d’occhio le ricorrenze che cadono in questo 2012: dai 20 anni dalla morte di Falcone e Borsellino, ai 10 anni dalla nascita dell’Euro. Si vocifera anche una possibile traccia sul centenario dalla tragedia di Titanic. Per quanto riguarda l’analisi del testo, si punta molto su Giovanni Pascoli -quest’anno ricorre anche il centenario della morte-, su Carlo Levi, -che il ministro dell’istruzione Francesco Profumo ha ricordato in un convegno sulla Shoah del 24 gennaio scorso-, e Gabriele D’Annunzio, -autore che dal 2001 non appare nella prima prova dell’esame di Stato.

 

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply