martedì, 18 Maggio, 2021

Dal Teatro Villa Pamphilj un corso sui segreti del clown

0

Nel rispetto di tutti i protocolli di sicurezza anti contagio, sono aperte le iscrizioni al “Laboratorio sul Clown teatrale” condotto in presenza da Gianluigi Capone, presso il Teatro Villa Pamphilj di Roma sabato 10 e domenica 11 aprile e sabato 15 e domenica 16 maggio dalle ore 10:00 alle 17:00. Info e iscrizioni: scuderieteatrali@gmail.com, telefono 065814176. La partecipazione al corso s’intende per l’intero weekend e non per singoli giorni.

Il laboratorio si rivolge a tutti coloro che vogliono sperimentarsi nella scena attraverso l’improvvisazione e un rapporto con il pubblico autentico, basato sul qui ed ora. Ci sarà il tempo per giocare con le emozioni, accogliendole come per la prima volta, alla ricerca di uno stato di presenza, dal quale fare emergere i movimenti e le parole come il “logico” risultante delle proprie emozioni. Un’azione spontanea che fiorisca nel momento.

Gli strumenti del laboratorio saranno il Gioco, un’attività che instauri una realtà diversa da quella di tutti i giorni, che stimoli la cooperazione, l’accettazione, l’interpretazione delle regole, l’ascolto e l’attenzione; la Danza intesa come movimento, per creare quello stato di disponibilità necessario al processo creativo. In pratica si punta a un lavoro fisico mirato a inibire il pensiero razionale e stimolare quello impulsivo per giocare, imparare, conoscere; per sviluppare consapevolezza del proprio corpo e delle proprie emozioni; per favorire la cooperazione, la relazione e la fiducia all’interno di un gruppo; per stimolare la creatività e ampliare le capacità espressive.

Attraverso il naso rosso sì proverà ad allentare il controllo, trasformando un difetto in un pregio, un errore in una nuova idea, la vergogna in una risorsa, ritrovando il piacere di esprimersi in libertà.

Il clown vuole tutta l’attenzione, ma non è egocentrico, perché la gioia che prova ad essere al centro della “pista” è immediatamente condivisa con il pubblico. Quella gioia, è tale, proprio perché nasce con il pubblico.

Redazione Avanti

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply