lunedì, 26 Luglio, 2021

Draghi elogiato dal New York Times

0

In questo periodo storico di profondi cambiamenti sociali ed economici c’è bisogno che gli uomini migliori abbiano ruoli importanti in politica.
“Mario Draghi, il nuovo primo ministro italiano, forte delle sue relazioni europee, delle capacità di navigare nelle istituzioni europee e della sua reputazione quasi messianica, sta lavorando per rendere l’Italia un attore importante nel Vecchio Continente, come non lo era da decenni”. Questo elogio si legge sulle pagine del New York Times in un articolo firmato dal corrispondente di Roma, Jason Horowitz.
Nell’articolo intitolato “Come Mario Draghi ha reso l’Italia un importante attore in Europa” viene ricordato il blocco dell’export di vaccini destinati all’Australia come un esempio dimostrativo dell’arrivo nel blocco europeo di “una nuova, aggressiva e potente forza”. Horowitz, nel suo articolo afferma: “Nel giro di alcune settimane, in parte per il suo pressing e il suo lavoro dietro le quinte, l’Ue ha autorizzato misure ancora più severe per tagliare l’export di vaccini di cui l’Europa ha fortemente bisogno”.

Poi, il giornalista americano osserva: “Con la sua amica, la cancelliera Angela Merkel, in uscita a settembre, il presidente francese, Emmanuel Macron, alle prese con le elezioni del prossimo anno e la presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen, impegnata a dimostrare competenza, Mr Draghi è in procinto di riempire il vuoto di leadership in Europa”.
Intanto, quest’anno c’è anche l’impegno nella leadership del G20 dal quale si aspettano importanti novità. L’elogio a Draghi arriva opportunamente quando è in corso la polemica con Erdogan.

Salvatore Rondello

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply