domenica, 28 Novembre, 2021

Elezioni  Milano: Sala vince anche grazie a Fontana

0

Durante la pandemia l’amministrazione regionale lombarda, guidata da Attilio Fontana, ne ha combinate una più di Bertoldo, lo stesso Presidente già Sindaco di Varese ha mostrato tutta la sua incapacità permettendo alla pandemia di far da padrona; poi, con l’avvento di Letizia Moratti ed a livello nazionale del Generale Francesco Paolo Figliuolo le cose sono andate decisamente meglio, ma i lombardi e i milanesi non si sono dimenticati! Ed ecco che i meneghini alla prima occasione hanno punito severamente quella serie di errori imperdonabili commessi dal Centro Destra consegnando Palazzo Marino a Giuseppe Sala per altri cinque anni. Era dai primi anni Novanta che il Centro Sinistra non espugnava la città ambrosiana al primo turno, oltretutto con una percentuale quasi bulgara (57,6%) ed un mortificante distacco del 25% sul suo diretto avversario, Luca Bernardo, che ha fermato il pallottoliere della coalizione al 32,1%. Avversario che peraltro ha ricevuto parole di rispetto e considerazione solo dal suo antagonista; infatti, è stato il riconfermato Sindaco di Milano che ha commentato con grande eleganza i meriti di Bernardo. Sala ha decisamente messo l’accento sul comportamento poco signorile che Matteo Salvini ha riservato al suo candidato, il quale non è stato nemmeno degnato della considerazione dovuta concedendogli le ‘attenuanti generiche’. Cosa poteva fare questo Signore dall’aspetto mite, abbandonato a sé stesso e senza il becco di un quattrino, se non arrivare ad una percentuale che è stata fin troppo generosa considerata la inesistente campagna elettorale e l’abbandono pressoché totale della coalizione che avrebbe dovuto sostenerlo con più determinazione? L’unica chance perché arrivasse al ballottaggio sarebbe stata quella di avere i vertici nazionali della Lega al suo fianco almeno gli ultimi dieci giorni della campagna elettorale, invece è stato letteralmente lasciato solo anche negli ultimi minuti; oltretutto facendogli pagare il conto delle sciocchezze che il Centro Destra aveva precedentemente commesso sia a Milano che in Regione! Giuseppe Sala, oltre ad essere stato un discreto sindaco, ha avuto gioco facile contro un personaggio dall’aspetto impacciato che solo fino a qualche ora prima della competizione era nel suo ambulatorio medico a fare il pediatra, per giunta senza una oggettiva fama professionale nazionale, regionale e forse nemmeno cittadina. Poi non mi risulta che gli adolescenti votino…c’è stata una boutade di Enrico Letta qualche tempo fa che voleva riconoscere il voto ai sedicenni, ma tutto lì!
Chiosa : ammesso che il simpatico medico pediatra Luca Bernardo, un pochino somigliante all’orso Yoghi, avesse vinto le elezioni, con quali competenze politiche avrebbe amministrato una delle città europee più importanti?! O il Centro Destra, viste le prossime Festività, lo avrebbe designato immediatamente a fare Babbo Natale in Piazza Gae Aulenti per consegnare i regali ai bambini…magari senza la presenza di Attilio Fontana che li avrebbe solo spaventati!

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply