domenica, 17 Ottobre, 2021

Ex Ilva, scontri a Genova. Sindacati in piazza per il lavoro

0

Sono giornate concitate per i lavoratori ex Ilva di Genova: al terzo giorno di sciopero per chiedere lo stop della procedura di cassa integrazione ordinaria previsto dall’azienda, il corteo è partito dai cancelli della fabbrica per raggiungere la Prefettura dove la tensione resta alta. In solidarietà agli operai sono scese in piazza anche le lavoratrici delle mense di Mittal, cui si sono aggiunti i rappresentanti dei portuali genovesi, una delegazione dei lavoratori di Ansaldo Energia, Riparazioni navali e Hitachi Rail Sts.
I primi scontri tra i lavoratori ex Ilva di Genova e le forze dell’ordine sono in Largo Lanfranco. Gli agenti hanno sbarrato l’ingresso della Prefettura mentre i manifestanti hanno provato a forzare il blocco, tra grida di “lavoro” e “picchiateci”. poliziotto Un poliziotto del Reparto Mobile è stato colpito sul casco ma è stato soccorso dagli stessi operai che gli hanno offerto acqua fresca per lenire gli effetti del colpo ricevuto. Il poliziotto non è ferito.
Poi una dirigente della Digos, che si trova davanti alla prefettura di Genova, si è tolta il casco per dare un segnale di distensione alle centinaia di operai dell’ex Ilva che continuano a gridare ‘lavoro lavoro’ e a ‘spingere’ sul cordone di polizia per entrare in prefettura. Un segnale che sembra aver calmato gli animi dopo la tensione iniziale.

Sindacati in piazza per il lavoro

Intanto per domani 26 giugno sono previste tre manifestazioni unitarie di Cgil, Cisl e Uil per parlare di lavoro. “Ripartiamo, insieme. Con il lavoro, la coesione e la giustizia sociale per l’Italia di domani”: questo lo slogan. Gli appuntamenti dalle ore 10,30 a Torino, Firenze e Bari, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza anti Covid ancora in vigore.

 

A Piazza Castello a Torino parlerà il Segretario Generale della Cgil,Maurizio Landini (ore 12), a Firenze a Piazza Santa Croce il Segretario Generale della Cisl, Luigi Sbarra (ore 11.30), a Bari a Piazza della Libertà, il Segretario Generale della Uil, Pierpaolo Bombardieri (ore 11).

 

Le piazze dove si svolgeranno le manifestazioni saranno collegate tra loro virtualmente grazie a dei maxi schermi. I giornalisti avranno bisogno tutti di un accredito stampa per accedere all’area palco. Gli hashtag della giornata saranno #Ripartiamoinsieme, #CgilCislUil e #26giugno.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply