giovedì, 23 Settembre, 2021

Fashion Bridges, un ponte tra moda italiana e sudafricana

0

Il fashion italiano incontra l’Africa grazie al progetto Fashion Bridges – I ponti della moda. L’iniziativa è stata portata a termine grazie all’Ambasciata d’Italia di Pretoria, Camera Nazionale della Moda Italiana, Polimoda, Centro di Firenze per la Moda Italiana, Lineapelle, South African Fashion Week, Agenzia Ice e con il supporto del Nelson Mandela Forum di Firenze. Lo scopo è quello di costruire le fondamenta per una collaborazione sostenibile, inclusiva, commercialmente strategica e di lungo termine tra l’industria della moda italiana e quella sudafricana. L’obiettivo del progetto è quello di favorire l’emergere di talenti istituendo una cooperazione accademica tra alcune delle più importanti e riconosciute a livello internazionale scuole di moda ed enti collegati in Italia e Sudafrica.

Giovani designer italiani e sudafricani lavoreranno in coppia

South African Fashion Week e Polimoda hanno riunito tre neo-diplomati di diverse scuole di moda sudafricane con tre colleghi di Polimoda. I sei giovani stilisti prenderanno parte a un corso di formazione online sviluppato da Polimoda. Con il contributo della Camera Nazionale della Moda Italiana i designer lavoreranno in coppia e il loro progetto in comune vedrà il suo apice nella creazione di una capsule collection collettiva che sarà presentata a Milano durante l’edizione di settembre della Milano Fashion Week e a Johannesburg durante la Safw di ottobre. Lineapelle metterà a disposizione i materiali che gli stilisti potranno utilizzare per le proprie creazioni.

Opportunità commerciali per i fashion designer dei due Paesi

Altro obiettivo è quello di promuovere e ampliare il mercato per giovani, ma già conosciuti, designer italiani e per due designer emergenti, uno per Paese, che saranno assistiti e aiutati nell’identificare opportunità commerciali in Sudafrica e in Italia mediante contatti con agenti locali. In programma anche una tavola rotonda e incontri business-to-business tra imprese italiane e sudafricane operanti nei settori del fashion e del tessile. Inoltre è stato creato un diario visivo virtuale del progetto sulla piattaforma Some Other Label di Errica Iacopini (www.someotherlabel.com/fashion-bridges) per narrare le storie di ciascuno degli stilisti e il loro sviluppo e crescita attraverso il progetto Fashion Bridges.

 

Andrea Malavolti

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply