lunedì, 6 Dicembre, 2021

Si dimette il profeta del “ciondolo magico”

0

Giuseppe Tiani lascia la presidenza di “InnovaPuglia”, la struttura regionale pugliese che gestisce gli appalti. Ha rimesso il suo incarico nelle mani del presidente della regione Puglia Michele Emiliano; lo stesso Emiliano gli aveva conferito l’incarico, compenso annuale: 40 mila euro.

Tiani – ex vice-questore di polizia, segretario nazionale del sindacato di polizia Siap – è stato travolto dalle polemiche per la presentazione di un ciondolo anti-batterico, «che inibisce qualsiasi virus di segno positivo», davanti alla commissione Affari costituzionali della Camera: un «micro- purificatore d’aria del costo di 50 euro, di tecnologia israeliana, che per un metro cubo attorno a chi lo indossa genera cationi che inibiscono qualsiasi virus abbia segno positivo… è un neutralizzatore di batteri e andrebbe distribuito alle forze di polizia e a tutti i sanitari impegnati». Alla Commissione Affari costituzionali Tiani ha chiesto di adoperarsi perché tutte le forze di polizia siano dotate di questo ciondolo.

Attenzione: non è stato Emiliano a cacciare via Tiani; è stato quest’ultimo a dimettersi. Ancora: dei componenti della commissione parlamentare Affari costituzionali, qualcuno ha reagito, nel sentire simili corbellerie? E ancora: perché Tiani è stato audito?

Valter Vecellio
SfogliaRoma

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply