martedì, 13 Aprile, 2021

Grecia: deputato neonazista picchia colleghi in diretta tv

0

Insomma, le preoccupazioni circa la deriva che la crisi potrebbe innescare di cui tanto si è parlato non mancano di manifestarsi in Grecia. Il paese ellenico, simbolo dell’Europa delle politiche di Austerity, è stato protagonista di una brutta pagina di cronaca. Un deputato del partito Chrysi Avgi, quell’”Alba Dorata” neofascista che aveva fatto scalpore alle elezioni del 6 maggio ottenendo quasi il 7 per cento dei voti e 21 deputati in Parlamento, ha aggredito a pugni due deputate della sinistra in diretta TV. 

IMPUTATO PER RAPINA A MANO ARMATA – Se non fosse così grave si potrebbe definirla una caduta di stile: quello che ha fatto Ilias Kasidiaris passa davvero la linea. L’esponente di Alba Dorata avrebbe perso le staffe quando Rena Dourou di Syriza ha ricordato il curriculum del signor Kasidiaris che risulta, fra le altre cose, essere imputato in un processo per rapina a mano armata.

UN GENTILUOMO ESPRESSIONE DEL CORAGGIO DELL’ESTREMA DESTRA – Il gentiluomo a questo punto ha prima rovesciato un bicchiere d’acqua addosso alla parlamentare e poi l’ha insultata. Non contento, Kasidiaris si è poi scagliato a pugni contro Liana Kanelli intervenuta in difesa della collega. Dopo essersela presa con le due donne quando i tecnici dell’emittente hanno cercato di fermarlo, il valoroso esponente di Alba Dorata dimostrando il tipico coraggio ostentato dalla pomposa retorica dell’estrema destra, se l’è data a gambe levate. Il sostituto Procuratore di Atene, Eleni Raikoy, ha ordinato il suo arresto per direttissima.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply