venerdì, 16 Aprile, 2021

“I musicanti di Brema” allo Spazio Rossellini in streaming

0

Domenica prossima 7 marzo, alle ore 18:30, si concluderà la rassegna “La fiaba sul comò”, un format inedito ideato da Katia Caselli, coordinatrice artistico-progettuale dello Spazio Rossellini, polo culturale multidisciplinare della Regione Lazio.
L’ultimo appuntamento è con “I musicanti di Brema”, con Chien Barbu Mal Rasè e La Compagnia La Settimana Dopo; adattamento drammaturgico della fiaba dei Fratelli Grimm di Emanuele Avallone; realizzazione burattini e oggetti di scena di Daniele Spadaro; musiche originali di Emanuela Belmonte, che sarà anche la narratrice. Lo spettacolo sarà visibile in streaming gratuito (sezione Live).
“I musicanti di Brema” è una delle celebri fiabe dei Fratelli Grimm, autori tedeschi le cui storie non hanno bisogno di presentazioni essendo tra le più famose, più raccontate e più riadattate di sempre. Quattro animali, divenuti vecchi, non possono più assolvere alle loro funzioni nella vita di campagna; perciò i loro padroni decidono di metterli a morte. Non volendo incorrere in questo triste destino, i quattro animali si danno alla fuga. Tuttavia, non sapendo dove andare e avendo saputo che a Brema cercano musicisti per la banda della città, decidono di provare ad entrare nella banda. Man mano che ciascuno incontra gli altri, sulla strada per Brema, si fanno coraggio e rinsaldando la convinzione che questa sia la miglior cosa per passare una felice vecchiaia. Durante la prima notte, dovendo dormire all’addiaccio e soffrendo il freddo, decidono di impaurire dei briganti che abitano una casina nel bosco per rubargli il giaciglio. Lo scherzo riesce così bene che i briganti terrorizzati non tornano più nella loro dimora e i quattro animali si trasferiscono nella casina, abbandonando il progetto di andare a Brema.
La fiaba ci invita a riflettere su numerosi aspetti della vita: dal riscatto della propria individualità a prescindere dal ruolo che ricopriamo, al rispetto degli animali; dal non vivere la vecchiaia come un’epoca di rassegnazione al coraggio nel domani; dall’importanza dell’amicizia all’importanza di non arrendersi mai.

 

Redazione Avanti

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply