mercoledì, 19 Maggio, 2021

I virologi e gli immunologi sono immuni al Covid

0

Cari virologi, siete autorizzati a fare gli scongiuri, ma che il mondo profano sappia che il Covid vi gira alla larga, come a non volersi mostrare e rivelare le sue debolezze per non essere sconfitto. Passatemi la battuta, anche perché veramente non ho contezza se davvero qualcuno sfortunatamente sia incappato nel contagio, mi sono solo aggrappato al fatto che ormai voi siete diventati tutti, o quasi, star televisive. Ormai siamo in molti a chiederci quando trovate il tempo di lavorare. Azzardo, forse di notte?! Addirittura, un gruppo ristretto passa da un programma televisivo all’altro con la stessa velocità con cui Fregoli si cambiava d’abito. Peraltro, sempre freschi e riposati come foste appena usciti da una beauty farm! Notiamo tutto questo perché siete talmente conosciuti che se qualcuno, disgraziatamente, dovesse mancare un’intervista, in quanto contagiato da coronavirus, il mondo profano lo verrebbe a sapere immediatamente. Un po’ come è successo con i politici; politici, tra l’altro, che sono legati al mondo della sanità: vedi la ex ministra della salute Lorenzin, piuttosto che il vice ministro Sileri. Accidenti, certo che li avete surclassati ben bene questi politici da palcoscenico! Insomma, voglio solo registrare che pur stando sempre nei laboratori, in mezzo agli alambicchi, magari inconsapevolmente respirate sostanze antivirali che vi proteggono dal Covid, dal Tetano, dal Morbillo, dalla mosca tse-tse e perfino dal vaiolo. Nemmeno i vostri antenati, alla fine del Settecento, avessero collaborato con Edward Jenner per sconfiggere la battaglia contro il vaiolo! Fatto è che tutti si ammalano, pur facendo una vita monastica, mentre voi, che siete nei talk show, e qualche volta in ospedale, la fate franca…secondo me non ce la raccontate giusta!

Condividi.

Riguardo l'Autore

Angelo Santoro

Leave A Reply