lunedì, 10 Maggio, 2021

IL GOVERNO DRAGHI

1

Il Governo Draghi è pronto, I ministri sono stati presentati oggi al Quirinale dopo l’incontro tra il presidente del Consiglio Mario Draghi e il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. In tutto sono 23 : 15 politici e 8 tecnici. Si conferma un ‘mix’ nella composizione dando così vita un governo misto dove però il peso della politica è predominante rispetto a quello dei tecnici.

 

La delegazione più numerosa è quella dei 5 Stelle, partito che ha i gruppi parlamentari più consistenti a Camera e Senato. Nella squadra Draghi entrano infatti 4 ministri pentastellati e sono tutte riconferme del Conte 2: Federico D’Incà torna ai Rapporti con il Parlamento e Luigi Di Maio viene confermato alla Farnesina. Mentre Stefano Patuanelli passa  dal Mise all’Agricoltura e Fabiana Dadone dalla pubblica amministrazione alle Politiche giovanili.

Tre i ministri dem. Lorenzo Guerini riconfermato alla Difesa e Dario Franceschini alla Cultura. Andrea Orlando, vicesegretario del Pd, entra come ministro del Lavoro. Tre anche i ministri in quota Lega: Giancarlo Giorgetti allo Sviluppo Economico, Erika Stefani al ministero per le politiche della disabilità e Massimo Garavaglia al Turismo.

 

Anche per Forza Italia la delegazione è composta da tre ministri: Renato Brunetta alla Pubblica Amministrazione, Mara Carfagna al Sud e Maria Stella Gelmini agli Affari regionali. Leu vede confermato Roberto Speranza alla Salute. Per Italia Viva torna al governo Elena Bonetti nello stesso ruolo del Conte 2 ovvero Pari opportunità e Famiglia.

 

i ministri tecnici sono otto. Si tratta di Marta Cartabia (Giustizia), Luciana Lamorgese (Interni); Vittorio Colao (Innovazione tecnologica); Daniele Franco (Economia), Roberto Cingolani (Ambiente e transizione ecologica); Enrico Giovannini (Infrastrutture e Trasporti), Patrizio Bianchi (Istruzione) e Cristina Messa (Università).

 

Il segretario del Psi Enzo Maraio dalla sua pagina Facebook ha inviato gli auguri di “buon lavoro al Presidente Draghi e a tutti i Ministri. Ora bisogna impegnarsi per sostenere imprese e famiglie”.

 

Questo Governo, “è il meglio che l’Italia esprime” ha commentato il Senatore del Psi Riccardo Nencini: “Governo tecnico-politico ma i ministeri chiave sono tutti nelle mani di uomini di fiducia del premier. Inutile girarci intorno: il meglio che l’Italia esprime. Bene l’asse presidente Mattarella – Professor Draghi”. Così in una nota il senatore socialista Riccardo Nencini.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

1 commento

  1. Avatar

    La montagna ha partorito il topolino. Di questa squadra salvo solo le conferme di Lamorgese, Di Maio, Speranza ( ma urge accelerare con le vaccinazioni ) e Franceschini. Le altre scelte sono assai deludenti e, nel complesso, oltre che debole, questo governo appare: troppo sbilanciato a destra, troppo poco rosa, troppo nordico e troppo poco orientato dalla parte delle fasce deboli. Ne’ veramente tecnico, ne’ veramente politico, servira’ solo per tirare a campare. Cosa che poteva fare benissimo Conte, anche con una maggioranza solo relativa. Leggere poi nomi quali quelli di Brunetta, Gelmini, Carfagna e vedere il nuovo ministero del Turismo in mano a un leghista… sono cose che mi danno i brividi. Ma veramente noi socialisti dobbiamo sostenere questa roba qui solo perche’ il PdC e’ una persona ” di alto profilo “? Ne vale la pena?
    Saluti, Mario.

Leave A Reply