martedì, 13 Aprile, 2021

Ilva, annunciata Cig per 1400 operai di Taranto

0

L’Economia ristagna, il Governo litiga, l’Europa ci richiama e l’Italia smette anche con quel poco che produceva. L’Ilva dopo essere diventata oggetto di di propaganda elettorale è finita per essere un vero e proprio boomerang per il Partito di Grillo e il suo Capo politico proprio al Mise, da dove non riesce a trovare soluzioni per il lavoro. L’Ilva di Taranto si ferma come nei peggiori pronostici.
ArcelorMittal Italia annuncia che, a causa della grave crisi di mercato, “si trova oggi nella necessità di ricorrere temporaneamente alla Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (Cigo). Il provvedimento interesserà lo stabilimento di Taranto per un numero massimo al giorno di circa 1.400 dipendenti per 13 settimane. L’azienda ha già contattato le Organizzazioni sindacali e le rappresentanze sindacali unitarie di Taranto per informarle di questa operazione”. Dettagli saranno forniti domani in un incontro.
Un fulmine (non proprio) a ciel sereno, visto che da mesi i sindacati chiedono una soluzione seria mentre i vertici del Governo erano impegnati nella loro campagna elettorale perenne. In realtà già ieri i sindacati si preparavano all’incontro del prossimo 10 giugno con i vertici Ancelor Mittal per fare il punto della situazione in modo generale, ma domani il focus sarà su Taranto.
“Lunedì avremo un incontro con i vertici di Arcelor Mittal – spiega Rocco Palombella della Uilm – e sarà importante perché a distanza di mesi dall’accordo non vediamo novità dal punto di vista degli investimenti. Registriamo, invece, una riduzione della produzione in Italia, circa un milione di tonnellate in meno, che si ripercuote in termini di ore di lavoro. L’incontro sarà occasione per chiedere al gruppo industriale di rispettare l’accordo siglato a settembre per il rilancio della siderurgia in Italia. I posti di lavoro devono essere garantiti ma, purtroppo, registriamo l’aumento della cassa integrazione. Con quell’accordo pensavamo che si sarebbe invertita la tendenza e chiediamo impegni perché vogliamo la piena occupabilità”.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Scrivo al volo, penso con la mano sinistra, leggo da ogni angolazione, cerco connessioni

Leave A Reply