martedì, 3 Agosto, 2021

Immigrati. L’Europa dà un pessimo esempio

0

Il governo d’Europa dà una buona immagine apparente, ma dietro la facciata dei palazzi di Bruxelles che ospitano il Parlamento e di  Francoforte sede della banca centrate del continente, si nasconde una politica a dir poco vergognosa.
I governi della Turchia e della Libia hanno ricevuto, in passato e recentemente, una pioggia di miliardi, per ghettizzare le popolazioni provenienti dall’Asia e dall’Africa, evitando loro di prendere il mare e approdare in Italia, porta dell’Europa.
Il problema delle nazioni colpite dal fenomeno della desertificazione, della siccità e dai conflitti armati, non è facile da risolvere; nessuno ha una soluzione. Gli abitanti fuggono verso l’Europa alla ricerca di un futuro. Ma spesso i sogni si infrangono nei campi di concentramento turchi  e nelle carceri libiche.
Anche recentemente la cattiva coscienza dei governanti europei, è emersa nel corso del tentativo che seimila disperati hanno cercato di entrare in Europa, attraverso l’enclave marocchino in territorio di Spagna.
Il governo spagnolo, guidato dai socialisti, si è offerto di ospitare dieci migranti su seimila. Il tutto è risibile; una nazione guidata dalla sinistra dovrebbe dare l’esempio, invece si comporta in modo molto discutibile.
Questa è la realtà; l’Europa potrebbe varare una sorta di piano Marshall, così come fecero gli Usa con noi all’indomani della fine del conflitto mondiale. Solo creando lo sviluppo economico a casa loro, si potrà cercare di fermare l’ondata migratoria verso l’Europa; quello che non dovrebbe fare l’Ue è dare miliardi ai turchi e ai libici per imprigionare e torturare i migranti.

 

Roberto Fronzuti

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply