domenica, 28 Novembre, 2021

IMMUNITA’ DI LEGGE

0

L’agenzia europea per i medicinali Ema ha raccomandato di concedere un’estensione dell’indicazione per il vaccino Covid di Pfizer-BioNtech per includere l’uso per i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni. Il Comitato per i medicinali a uso umano (Chmp) dell’ente regolatorio Ue ha raccomandato un’estensione di Pfizer, già approvato nei bambini di più di 12 anni. La dose di siero sarà inferiore a quella utilizzata sopra i 12 anni e come negli adulti verranno somministrate due dosi a distanza di tre settimane.
Uno studio sui bambini di questa età ha dimostrato che la risposta immunitaria a Comirnaty somministrata a una dose più bassa è paragonabile a quella osservata con la dose più alta in pazienti tra i 16 e i 25 anni. L’efficacia del vaccino Pfizer è stata calcolata in quasi 2.000 bambini di età compresa tra 5 e 11 anni che non presentavano segni di infezione precedente. Questi bambini hanno ricevuto il vaccino o una iniezione placebo. Dei 1.305 bambini che hanno ricevuto il vaccino, tre hanno sviluppato il Covid rispetto a 16 dei 663 bambini che hanno ricevuto il placebo. Ciò significa che, in questo studio, il vaccino era efficace al 90,7% nel prevenire il Covid sintomatico (sebbene il tasso reale potesse essere compreso tra il 67,7% e il 98,3%).
La Commissione tecnico-scientifica dell’Agenzia italiana del farmaco si riunirà la prossima settimana per dare il suo parare sui vaccini ai bambini. “Non abbiamo ancora esaminato il dossier – spiega la presidente della Commissione e direttore del Centro nazionale ricerca e valutazione farmaci dell’Istituto superiore di sanità Patrizia Popoli -. Nei prossimi giorni lo valuteremo ed esprimeremo il nostro parere”.

Gli esperti italiani considerano determinante la vaccinazione dei più piccoli per per fermare la quarta ondata di Covid 19. Per quanto riguarda gli altri Paese, la Francia dovrebbe iniziare a vaccinare la fascia d’età 5-12 non prima del 2022, mentre gli Stati Uniti hanno già immunizzato tre milioni di bambini. Invece, Israele e Canada hanno avviato la campagna vaccinale agli under 12 all’inizio di questa settimana.

Nel frattempo, in Italia iniziano i cambi colore per le regioni. La prima è il Friuli-Venezia Giulia che da lunedì 28 novembre torna in zona gialla, anticipando di una settimana la stretta sui no vax prevista con il nuovo decreto anti-Covid.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply