martedì, 19 Ottobre, 2021

La Raggi, Roma e la sindrome di Nerone

0

Parlare delle tante cose che a Roma non funzionano non rende l’idea…un po’ come buttarla in caciara! Un’espressione spesso usata da Pannella. I romani ‘leggono’ dai tempi di Nerone che la città ha tanti problemi, e alla fine si sono talmente abituati, o se preferite rassegnati, che quando l’imperatore l’ha bruciata sembrava quasi normale. Accidenti, per come siamo governati è andata anche bene che non siamo morti tutti…dicevano i discendenti di Romolo e Remo! Per questo oggi ho deciso di riprendere il filo del discorso ‘rosso fuoco’ dell’anomalia dei mezzi della flotta di Atac, i quali bruciano con una continuità, ed anche una normalità, che quando non succede le persone vanno in ansia e dicono: ma oggi non brucia niente?! Il tono non è apocalittico, anzi, ma i fatti e i numeri drammaticamente sì. Andiamo a vedere. Sono quasi 180 gli autobus andati a fuoco nell’ultima legislatura capitolina, di cui una trentina in pieno lockdown, oltre venti nello scorso anno e sette dall’inizio del 2021, quasi a pensare che una parte dei mezzi si sia fatta karakiri con il lanciafiamme in parcheggio…come in effetti curiosamente è avvenuto (vedi immagine di copertina)! Ora la Raggi attribuisce le cause al fatto che le macchine siano vecchie di vent’anni, ma non è vero perché il fuoco non ha perdonato nemmeno quelle con appena quattro anni di vita! Comunque la cosa che colpisce è la causa principale attribuita alla responsabilità degli incendi: la sporcizia! Sporcizia che combinata con la perdita di olio surriscalda il motore e provoca la combustione. Scusate, e quelli che si sono incendiati fermi fermi, boni boni, in garage? Mah, vacci a capire! Virginia, che si è informata, dice che i mezzi fanno troppa strada: la ragione va attribuita al fatto che dei quasi 2.000 bus solo la metà fa servizio, mentre l’altra metà è costantemente in riparazione. Peraltro manutenzione che non fa nessuno per mancanza di personale. Anche se la grillina ci ricorda che ha comperato o spera di acquistare altri 300 mezzi, forse perché convinta di essere riconfermata Sindaca?! Intanto la base del Movimento 5Stelle ha attribuito alla Raggi il maggior numero di voti dei tre garanti appena eletti…ora è come fosse la Vice di Conte! Per chiudere prendo in prestito le parole di Luca Telese: pare che gli autobus in fiamme dell’Atac siano diventati una specie di ‘fenomeno di costume’.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply