lunedì, 10 Maggio, 2021

L’apertura di Bettini merita una positiva attenzione

3

Ho letto l’editoriale di Mauro Del Bue del 15 aprile u.s., concernente il manifesto dell’area politico-culturale “Le Agorà”, e osservo che è quantomeno poco rispettoso nei confronti dell’iniziativa di Goffredo Bettini, uomo politico di assoluto livello, e che, peraltro, è stato nostro gradito e apprezzato ospite all’ultima Festa nazionale del PSI svoltasi a Napoli, a seguito dell’invito del segretario Enzo Maraio.

Innanzitutto non condivido assolutamente il tono sprezzante e liquidatorio, ma, pur rispettando il lavoro di Mauro, ritengo che anche nel merito emergano elementi di notevole perplessità.

Infatti, da anni nel PSI da più parti ci si lamenta di una scarsa considerazione nei nostri confronti. Ebbene, ciò premesso, trovo davvero incomprensibile ed assurdo che il giornale del nostro partito reagisca in questo modo quando «uno dei più influenti leader del PD» riconosce espressamente, addirittura nel Manifesto di lancio della sua area politica, l’esigenza di ridare «il ruolo che meritano ai socialisti italiani. Per la loro storia antica e per il loro presente. Nella consapevolezza che il pensiero socialista nel passato ha avuto molte ragioni alle quali, per diversi motivi, non hanno corrisposto adeguati consensi».

A mio avviso, al contrario, dovremmo reagire positivamente a questa apertura, esprimendo civilmente le nostre posizioni e andando a verificare in concreto se si tratti solo di parole oppure se ci sia la volontà di dar vita sul serio ad una proficua collaborazione politica, nel rispetto dell’autonomia di ciascuno.

Sono il primo a sostenere con convinzione che l’Avanti! on line debba ospitare liberamente tutte le diverse opinioni dei compagni, ma quando parla il Direttore del giornale c’è il serio rischio che la sua opinione possa passare all’esterno come la linea del partito ed allora, come ho già avuto modo di dire in altre occasioni e in privato a Mauro stesso, sarebbe consigliabile un minimo di cautela e, soprattutto, un maggiore coordinamento con il segretario nazionale.


Gian Franco Schietroma


Segreteria nazionale PSI

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

3 commenti

  1. Avatar
    Mario Mosca on

    Provo lo stesso tipo di disagio quando leggo articoli in cui si liquida, con sarcasmo sprezzante, il M5S, che pure è fatto in buona parte da persone di sinistra e sicuramente in buonafede.

    Da umile e insignificante iscritto al Psi, mi chiedo con quale altisonante percentuale di voti e con quali legioni di parlamentari possiamo permetterci, oggi, di mettere paletti, oltretutto ( a giudicare da ciò che leggo sovente sull’Avanti! ) più verso sinistra che verso destra, e guardare gli altri dall’alto in basso.
    Cordialmente.
    Mario Mosca.

  2. Mauro Del Bue
    Mauro Del Bue on

    Prendo atto, come noto, dell’esistenza di opinioni differenti che esistono nella nostra comunità. Gianfranco Schietroma ritiene utile esternare un apprezzamento, non tanto sulle tre righe riservate ai socialisti, cosa che ho fatto anch’io, ma sulla strategia di Bettini tutta imperniata sull’asse Pd-Cinque stelle, che molti di noi, direi l’intera direzione nel suo ultimo documento, hanno rifiutato proponendo un’intesa con le forze “laiche, ambientaliste, europeiste, liberali e socialiste”. Non so Gianfranco dove abbia riscontrato un “tono sprezzante e liquidatorio” nel mio editoriale. Il mio tono semmai, come quasi sempre, é invece “leggero e ironico”. Quello che non accetto é l’invito a scrivere sotto dettatura. Già il Psi ha compiuto il grave errore di votare la fiducia a un governo già morto (mi spiace che Gianfranco ne sia stato l’ispiratore) e per questo mi ero dimesso da direttore dell’Avanti. Ho preso atto con soddisfazione che la Direzione ha voluto respingere le mie dimissioni, concedendomi anche qualche ragione postuma. Il giornale del Psi non ha mai mancato di mettere in risalto le posizioni del segretario e della segreteria, che sono quotidianamente l’apertura del nostro quotidiano. Proprio ieri assieme al commento quotidiano del segretario vi compariva in evidenza una bella intervista del vice segretario Iacovissi. Evidente che gli editoriali rispondano alle opinioni del direttore. E solo a queste. Non conosco il compagno Mosca che mi invita a parlar bene dei Cinque stelle. Sono sicuro che se lo facessi i compagni del Psi mi caccerebbero. E stavolta a ragione.

  3. Avatar
    Mario Mosca on

    Egregio Direttore Del Bue,

    lungi da me l’invitarLa a scrivere bene del M5S, Lei scrive quello che pensa e vuole ed è giusto che sia così. Ci mancherebbe. Il mio riferimento era più che altro alla linea dell’ Avanti! che da qualche tempo mi sembra molto più a destra di quanto un socialista si aspetterebbe da un quotidiano socialista. Sui 5S, l’ironia ci sta e come se ci sta, spesso se la cercano, ma liquidare il Movimento senza prima chiedersi quanti dei suoi iscritti e dei suoi milioni di elettori del 2018 siano persone di sinistra, in buona fede e meritevoli di attenzioni, mi sembra sbagliato.

    Con stima e auguri di buon lavoro,
    Mario Mosca.

    P.s. se mai dovesse passare dalle parti di Sorrento, mi scriva e sarò onorato di fare la Sua conoscenza. Cordialmente.

Leave A Reply