martedì, 7 Dicembre, 2021

Le bellezze di Palazzo Medici raccontate in streaming ai cinesi

0

Ultimi due appuntamenti in diretta dal Museo di Palazzo Medici Riccardi con “Rinascimento. I musei di Firenze raccontati dai loro direttori”, il progetto con cui Zhong Art International, realtà che da anni si occupa di fare da ponte culturale tra l’Italia e la Cina, porta il pubblico cinese a visitare a distanza i musei fiorentini, grazie a un ciclo di conferenze in streaming, diffuse da Firenze e trasmesse in diretta in una sala del Museo d’Arte di Ningbo in Cina, che stanno ottenendo un grande successo di pubblico e hanno anche ricevuto calorosi apprezzamenti dai commentatori tv e dai giornalisti cinesi.

Tenute dai direttori dei rispettivi musei e da storici dell’arte, le conferenze si svolgono col supporto di immagini e video, permettendo anche, grazie all’assistenza di interpreti e di sottotitoli, il dialogo dei relatori con il pubblico a distanza.

Penultimo appuntamento in diretta sabato 27 novembre, dalle 8:00 alle 10:00, con Valentina Zucchi – storica dell’arte, responsabile scientifica del museo di Palazzo Medici Riccardi e responsabile della mediazione culturale di Mus.E – che illustrerà al pubblico cinese la storia e gli ambienti della prima dimora dei Medici.

L’incontro approfondirà le vicende che hanno portato alla nascita dell’edificio – per volontà di Cosimo de’ Medici e su progetto di Michelozzo – e ne esplorerà gli sviluppi nel corso dei secoli, dall’età d’oro rinascimentale al passaggio alla famiglia Riccardi nel Seicento, fino all’acquisizione della Provincia di Firenze e ai giorni nostri.

L’appuntamento si pone così come un affascinante viaggio fra ambienti, personaggi ed epoche storiche, offrendo gli elementi utili per comprendere la storia di un palazzo che tuttora è leggenda e per apprezzare i suoi celebri capolavori, fra i quali spiccano la meravigliosa cappella dei Magi, affrescata da Benozzo Gozzoli a metà Quattrocento, e la galleria degli Specchi di età riccardiana, con la volta dipinta da Luca Giordano.

L’ultimo appuntamento sempre in diretta dal museo, sabato 11 dicembre, alle 8:00. Cristina Acidini – storica dell’arte, presidente dell’Opera di Santa Croce, dell’Accademia delle Arti del Disegno e delle Fondazioni Casa Buonarroti e “Roberto Longhi” – terrà una conferenza dedicata al mecenatismo della famiglia Medici nell’architettura e nelle arti, quel mecenatismo che nei secoli ha contribuito a rendere grande Firenze. La conferenza illustrerà, infatti, come la città debba gran parte della sua bellezza e della sua magnificenza al patronato della famiglia, in particolare nel corso dell’età rinascimentale. I Medici, infatti, mantennero sempre il loro ruolo di splendidi mecenati A partire da Giovanni di Bicci, finanziatore della costruzione della chiesa di San Lorenzo col progetto di Filippo Brunelleschi, poi con suo figlio Cosimo, che si servì di artisti come Michelozzo, Donatello, Beato Angelico per costruire il convento di San Marco e il palazzo di famiglia, dove si trova la preziosa Cappella dei Magi. Al tempo di Lorenzo il Magnifico e dei suoi cugini, poi, fiorirono Botticelli, Bertoldo di Giovanni e il giovanissimo Michelangelo Buonarroti, che mosse i primi passi nella scultura proprio nel giardino dei Medici presso San Marco.

Le precedenti conferenze di “Rinascimento” hanno visto l’esposizione di monsignor Timothy Verdon dalla Sala Paradiso del Museo dell’Opera di Santa Maria del Fiore, “Ragione d’essere e allestimento”, e gli approfondimenti di Antonio Natali, su “Umanesimo nel Museo dell’Opera”. Seguitissimi anche gli incontri con Stefano Casciu, direttore regionale Musei della Toscana, che ha illustrato alcune delle Ville Medicee, e con Angelo Tartuferi che, dal complesso domenicano, ha raccontato “Il Museo di San Marco tra passato e futuro”.

I documentari realizzati per l’occasione saranno presentati alla Sino-Italian Week di Shanghai 2021, un’ulteriore opportunità di far conoscere i Musei di Firenze in Cina.

Zhong Art International, presieduta dal suo fondatore Xiuzhong Zhang, con sede a Firenze e uffici a Pechino, Chongqing e Zhengzhou, è nata nel 2013 e collabora con vari ministeri, autorità locali, istituzioni, consolati e ambasciate di Italia e Cina, dedicandosi alla promozione dell’arte, alla realizzazione di mostre, progetti ed eventi, ed è attiva anche in altri campi come la formazione giovanile e l’editoria.

Gli incontri in streaming sono liberamente fruibili anche online in Italia. Per richiedere l’accesso alle sessioni scrivere all’indirizzo mail segreteria@zhongart.it. Inoltre, le sessioni verranno diffuse da Artron (https://m.artron.net), la maggiore piattaforma cinese dedicata all’Arte.

Redazione Avanti

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply