lunedì, 2 Agosto, 2021

Le cinque riforme necessarie per riaccendere l’Italia

0

Con l’adozione di un nuovo decreto si è stabilito, insieme alle sigle sindacali, che le imprese potranno sfruttare sin da subito le quattro settimane di cassa integrazione speciale. Insomma, a Villa Pamphili, con gli stati generali dell’economia, qualcosa si muove. Si muove ma con il freno a mano tirato. Ora però, trascorsa la fase della cautela, dobbiamo spingere sull’acceleratore e guardare avanti; mettere cioè in condizione la nostra economia non di fondarsi sull’assistenzialismo ma di ricominciare a creare occupazione, a produrre, a ripartire.

Le risorse, tantissime, che arriveranno dall’Europa nei prossimi mesi saranno utili solo se spese bene e sarà il governo a dover dare prova di saperle investire. E per farlo occorre mettere in campo 5 riforme, urgenti e necessarie. Bisognerà innanzitutto sburocratizzare le procedure di attivazione dei nuovi poli industriali. Troppi vincoli fanno scappare altrove gli investitori. Saranno necessari investimenti massicci nella digitalizzazione (a partire dalla PA).
Nel mondo si parla già di 5G mentre in Italia ci sono ancora moltissime zone scoperte dalla rete fibra e scontiamo, da sempre, un enorme digital devide tra nord e sud del Paese. È impensabile.

Sarà necessario investire nei settori moltiplicatori di sviluppo: su tutti l’automotive e le infrastrutture. E ancora, puntare sulla scuola e sulla ricerca favorendo le innovazioni dei prodotti e la ricerca di nuovi brevetti per la piccola e media impresa. Ultimo punto, le riforme per favorire la crescita demografica. Il governo italiano, con il Family Act, ha posto le basi per una buona riforma del sistema di aiuti alla famiglia che verrà sicuramente migliorato con il dibattito parlamentare. È necessario rimboccarsi le maniche e iniziare a progettare il futuro della nostra economia. I dieci giorni degli stati generali saranno utili al paese se il dialogo fra le parti sarà franco e basato su proposte concrete e serie, immediatamente realizzabili.

Rimboccarsi le maniche per riaccendere l’Italia. Ora.

Enzo Maraio

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply