martedì, 19 Ottobre, 2021

Le meravigliose emozionanti Medaglie Azzurre

0

L’estate “azzurra”, sportivamente parlando, sembra non finire mai!
Ai Giochi Paralimpici di Tokyo l’Italia ha conquistato ben 69 medaglie! Non importa il loro metallo, sono tutte meravigliosamente preziose, in egual misura, sono successi che in questi giorni ci hanno emozionato tutte e tutti come non mai, dal Brennero all’Isola di Ortigia.
Ma al di là di chi ha vinto una medaglia, desidero qui ossequiare indistintamente tutte le atlete e tutti gli atleti con i loro allenatori e collaboratori che hanno partecipato ai Giochi. Ognuno ci ha insegnato quanti successi nella vita con passione, coraggio, determinazione e amore si possono conquistare. Tutte e tutti si sono preparati per anni a questo prestigioso appuntamento e lo hanno onorato con il sudore più genuino, mae pure con il sorriso più contagioso.
Tutte e tutti ci hanno insegnato che la vita va vissuta fino in fondo, con sacrificio, umiltà, disponibilità e serenità. Non ci sono limiti, non vi è alcuna differenza di abilità, qui si partecipa solo col cuore, con la generosità e con il rispetto.
Lo sport aiuta moltissimo in tutto questo. Forse è l’unica attività che mette alla prova ognuno di noi ogni giorno nella maniera più efficace. Qualsiasi disciplina si pratichi, individuale o di squadra, siamo chiamati a dare il meglio di noi stessi, sempre e ovunque inter pares, che ci sia da fare un centimetro in più, o si debba impiegare un secondo in meno, o si riesca a fare un goal in più! Le emozioni sono uguali. E ai Giochi Paralimpici di Tokyo lo abbiamo imparato tutte e tutti, eccome.
Queste 69 medaglie non hanno solo un valore sportivo, racchiudono in loro dei precisi valori di impareggiabile umanità, di vera solidarietà, di indiscutibile amicizia, che il popolo italiano ha dentro di sé da sempre. La nostra Italia ha tanti difetti, ha molti problemi insoluti, vive una crisi economica assai pesante da parecchi anni, mantiene e, anzi, ha visto accentuata una diversità sociale non più tollerabile, ma quando dobbiamo tirar fuori il coraggio, la forza del sacrificio, la visione della vittoria, siamo imbattibili. Gli eccezionali risultati ottenuti alle Paralimpiadi di Tokyo ce lo confermano ancora una volta, il mondo intero ce lo riconosce. Le nostre atlete e i nostri atleti hanno saputo vincere battendo anche un deficit di strutture, in particolare sportive, evidente nel nostro Paese. Hanno sconfitto anche questo limite con le loro diverse straordinarie abilità.
Non mi resta che ringraziare tutte e tutti, indistintamente, per le emozioni che ci hanno fatto vivere, per gli insegnamenti che ci hanno donato, per l’orgoglio che ci hanno procurato, per l’amore per la vita che hanno scolpito e che hanno posto per sempre gioiosamente davanti ai nostri occhi.

 

Paolo Farinati

 

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply