domenica, 28 Novembre, 2021

L’era politica del post idealismo e le conseguenze sul sistema odierno

0

Viviamo in un’epoca in cui sembra che il raggiungimento di un’obiettivo assume un’importanza assoluta, così tanto da non dare conto ad un’idea propria, quindi aggrappandosi ad altre idee ed ideali, magari opposti ai propri. Questo è ciò che accade nel mondo politico italiano odierno tra le realtà partitiche di maggioranza che sembrano quasi non avere un proprio ideale su cui fondare la loro politica. Questo fenomeno, credo possa essere definito come uno sbilanciamento che, di conseguenza, crea nient’altro che caos, per quegli unici e soli motivi,ovvero l’ottenimento e il mantenimento nel tempo di una carica istituzionale di rilievo e la conseguente crescita del proprio partito. Un esempio lampante è la notizia dell’avvicinamento e richiesta di ammissione al Pse (Partito del socialismo europeo), da parte di quello che in Italia può essere definito il partito principe del fenomeno post ideologico dal punto di vista politico, cioè il Movimento Cinque Stelle, nel quale non si ritrova alcun ideale riconducibile a qualsiasi tipo di socialismo. Ma dopotutto non è la prima volta per il M5S, basti pensare i due Governi Conte in cui si è passati da un lato all’altro della bilancia. Ecco, questi fenomeni destabilizzano il sistema politico perché si arriva ad usare la politica come mezzo per ottenere, mantenere e avvantaggiare la propria carica istituzionale, senza, in concreto, lavorare sulla politica. Fare politica è cosa molto più seria dei “giochetti” a cui assistiamo, ma soprattutto farla significa avere degli ideali forti su cui costruirla. Due sono gli esempi importanti per far capire, soprattutto ai giovani che si avvicinano alla politica, cosa vuol dire fare politica non per il proprio interesse personale ma per sostenere e portare alti i propri ideali, ovvero Pietro Nenni e Sandro Pertini, due grandi figure delle politica e del socialismo italiano, che non hanno mai abbandonato i loro ideali, portando a compimento importantissime battaglie.

 

Lorenzo Muratore

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply