lunedì, 18 Ottobre, 2021

Manley rivendica i successi di Fca

0

Utili Fca, una sorpresa per tutti. Fiat Chrysler Automobiles nel terzo trimestre del 2020 ha portato a casa risultati da record nonostante il Coronavirus. In sintesi: utile di 1,2 miliardi di euro, ricavi di 26,8 miliardi, oltre 1 milione di auto consegnate.
Ha lasciato a bocca aperta gli analisti, molti davano per morente il gruppo italo-americano dopo il disastroso secondo trimestre del 2020: perdite per 1,04 miliardi dopo un poco entusiasmante 2019. Non solo. Fca perdeva pesantemente nel secondo trimestre 2020 mentre Psa, il gruppo francese con il quale ha concordato il “matrimonio” per l’inizio del 2021, continuava a guadagnare in piena pandemia.

Mike Manley non ha nascosto la sua grande soddisfazione: i risultati sono «ben al di sopra delle aspettative». L’amministratore delegato di Fca in particolare ha esaltato i numeri ottenuti negli Usa, un mercato da lui sempre curato con grande attenzione da quando era il responsabile del marchio Jeep nell’era Marchionne: «I risultai record sono stati trainati dalla fenomenale performance del nostro team in Nord America».
Manley ha anche indicato altri successi come il primato mantenuto in Sud America, il «nuovo capitolo nella storia del marchio Maserati» (la casa dell’auto di lusso italiana in precedenza stava affondando), i globali e rapidi «investimenti nell’elettrificazione» dei motori.
Non è un caso. Sono tante “medaglie” in vista della “fusione paritaria” Fca-Psa. Sembrano messe sul tavolo di John Elkann, il presidente di Fiat Chrysler Automobiles e capo della famiglia proprietaria del gruppo. Il vertice di Stellantis, la società che nascerà dalla fusione tra Fca e Psa, non prevede un posto per Manley: Elkann sarà il presidente, Carlos Tavares amministratore delegato (lo stesso incarico che ha adesso nel gruppo francese). La presenza di Manley non è nemmeno prevista nel consiglio di amministrazione di Stellantis.

Gli utili Fca sono una importante carta da giocare. L’amministratore delegato di Fca, rivendicando i notevoli successi del difficile terzo trimestre 2020, forse sollecita anche un ruolo in Stellantis.

 

Rodolfo Ruocco

(Sfogliaroma)

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply