venerdì, 22 Ottobre, 2021

Movimento d’azione sociale. Giusti sempre o qualche volta?

0

Partecipazione, Lavoro e Sviluppo sono i temi e gli obiettivi della nostra discesa in un campo diverso da quello sociale in cui da anni operiamo, quello della politica per ricondurla al suo vero significato, oggi smarrito, di luogo di espressione degli interessi e delle esigenze della comunità, della POLIS antica al secolo della città. Le elezioni amministrative in Italia cadono in un contesto devastato dalla crisi, dalla disoccupazione, da una corruzione fra le più vaste e ramificate del mondo, in un quadro di riforme istituzionali di impostazione debole arrivate dopo un “sonno riformista” lunghissimo, mezzo secolo dal 1° Centro Sinistra del 1964, purtroppo segnate da un profilo che restringe invece di allargare la partecipazione, intesa come coinvolgimento dei soggetti interessati alla costruzione delle decisioni che li riguardano, delegata a vertici sempre più ristretti. Di questo ne patisce il principio di condivisione e dunque quello di consenso non superficiale od occasionale, ne patisce l’educazione democratica che nasce dal confronto libero fra opzioni ed idee diverse senza il quale il
decisionismo di pochi o di uno solo diventa la prassi di una democrazia esecutiva. Partecipazione di cosa?
Partecipazione di capitale lavoro e capitale impresa al governo delle aziende, siano esse srl, SpA, scarl, partecipazione delle donne alla vita politica, economica e sociale, partecipazione del Movimento Cooperativo  al rilancio del nostro paese sono obiettivi Buoni e Giusti se si manifestano adeguate volontà di supporto, se entrano nell’agenda della politica non come elemento propagandistico d’intenzione ma come impegno di programma realizzabile: la nostra diversità, dimostrabile, sta in questo, noi vi parliamo di quello che STIAMO FACENDO, non solo di quello che promettiamo di fare, portiamo testimonianza di azioni già iniziate.

 

Continua a leggere

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply